Differenze tra le versioni di "Vena ombelicale"

m
subst Template:Infobox vena
m (rimozione parametri obsoleti)
m (subst Template:Infobox vena)
{{Infobox venaanatomia
|Nome = Vena ombelicale
|Gruppo = vena
|GraySubject= 135
|Immagine = Gray502.png
|GrayPage= 519
|Didascalia =
|Immagine= Gray502.png
|Immagine2 = Gray977.png
|Didascalia=
|Didascalia2 =
|Immagine2= Gray977.png
|GraySubject = 135
|Didascalia2=
|GrayPage = 519
|Distretto drenato=
|Latino =
|Vene accolte=
|Distretto drenato =
|Confluisce in=
|Vasi accolti =
|Arteria= [[Arteria ombelicale]]
|Confluisce in =
|Sviluppo embriologico=
|Arteria = [[Arteria ombelicale]]
|MeshName =
|Sviluppo embriologico =
|MeshNumber =
|MeshName = =
|MeshYear =
|MeshNumber =
}}
 
 
==Decorso e funzione nel feto==
Origina dai sistemi capillari dei villi coriali nella [[placenta]]. Dalla placenta decorre nel [[cordone ombelicale]] assieme alle due [[arteria ombelicale|arterie ombelicali]], fino alla regione ombelicale del feto. Nell'addome decorre nello spessore del legamento falciforme del fegato in corrispondenza del suo margine libero, fino a raggiungere il fegato nel quale termina sfociando nel ramo di divisione sinistro della [[vena porta]], in corrispondenza dell'origine del [[Dotto venoso di Aranzio|condotto venoso di Aranzio]].
 
Il sangue che raccoglie nella placenta è saturo di ossigeno e ricco di nutrienti provenienti dalla circolazione materna, trasporta questo sangue fino alla circolazione fetale a livello della vena porta. Per evitare la circolazione portale epatica il sangue confluisce all'interno del dotto venoso di Aranzio, tramite il quale raggiunge la [[vena cava inferiore]] del feto. Da qui il sangue risale all'atrio destro del cuore.
 
Ha caratteristiche che la classificano come vena fortemente propulsiva.
102 813

contributi