Ruben (Bibbia): differenze tra le versioni

m
mNessun oggetto della modifica
Ruben è sempre un po' al margine della storia, sebbene il primogenito: appare in qualche versetto, come figura d'appoggio.
*''Gn 30,14'': porta delle mandragore a sua madre Lia. Il fatto è usato come introduzione al racconto di un bisticcio tra le due mogli di Giacobbe, grazie al quale Lia, dopo quattro figli, ormai in là con gli anni, riesce a concepire il quinto: [[Issachar]].
*''Gn 35,22'': Ruben si unisce alla [[Concubinato|concubina]] del padre, [[Bila]], ancella di [[Rachele]], e per questo fatto perde la propria primogenitura.
*''Gn 37,21-33'': i fratelli di [[Giuseppe (patriarca)|Giuseppe]] vogliono ucciderlo, ma Ruben consiglia di nasconderlo in un pozzo, con l'intenzione, in cuor suo, di correre dal padre a raccontare il fatto. Ma poi [[Giuda (tribù)|Giuda]], aproffittando della mancanza del fratello, propone invece di venderlo come schiavo, e così fanno. Ruben, scoperto tutto, racconta una bugia a Giacobbe, dicendo che le fiere hanno divorato il fratello, mostrando le sue vesti sporche di sangue.
 
769

contributi