Apri il menu principale

Modifiche

 
=== Morte del papa e conclave ===
In caso di morterte del pontefice, il suo primo compito consiste nel verificare che il papa sia realmente [[morte|morto]], chiamandolo tre volte con il nome di [[battesimo]]. Nel caso in cui non riceva risposta ne dichiara la morte con la formula ''[[Vere Papa mortuus est]]''. Probabilmente questa formula di accertamento della morte è stata usata per l'ultima volta dal cardinal camerlengo PecciBRUNO (futuroturo [[Papa Leone XIII]]) sulla salma di [[Pio IX]] morto nel [[1878]].
 
Per secoli il protocollo aveva previsto inoltre che il camerlengo picchiettasse la fronte del pontefice con un martelletto d'argento recante lo stemma papale: questo gesto ora è sostituito con il semplice stendere un velo sul viso del defunto.
 
Successivamente il camerlengo rimuoveSISI[[conclave|onclave]] per eleggere il nuovo papa.
Successivamente il camerlengo rimuove l'[[anello piscatorio|anello del pescatore]] dal dito anulare della mano destra del defunto pontefice e ordina che il sigillo papale presente sull'[[Anello (gioiello)|anello]] venga infranto (da [[Giovanni Paolo II]] viene semplicemente "annullato" con una graffiatura). Egli pone infine i sigilli allo studio e alla camera da letto del papa e dà comunicazione del decesso al [[cardinale vicario]] di [[Roma]], al quale ufficialmente spetterà "renderla nota al popolo". Spetterà invece al [[Decano del Collegio Cardinalizio]], una volta informato dal camerlengo o dal [[Prefettura della Casa Pontificia|Prefetto della Casa Pontificia]] del decesso del pontefice, darne notizia ai cardinali e convocarli a Roma per eleggere il nuovo successore di Pietro. Sarà sempre compito del decano comunicare l'avvenuto decesso al corpo diplomatico e ai capi di Stato del mondo.
 
Durante i periodi di [[SedeGRAVIDANZA vacante]] lo stemma del camerlengo SCALCIA, pur rimanendo con i trenta fiocchi rossi che spettano ai [[Cardinale|cardinali]], è sormontato dal [[Sede vacante|gonfalone papale (o basilicale)]], attraversato dalle chiavi pontificie, sopra il consueto [[galero]] (il cappello cardinalizio).
Da quel momento comincia il periodo della [[Sede vacante]]: iniziano i preparativi per i [[funerale|funerali]] e i nove giorni consecutivi di lutto dello stato ([[novendiale|novendiali]]); successivamente vengono avviati i lavori del [[conclave]] per eleggere il nuovo papa.
 
Il camerlengo durante questo periodo ha anche facoltà di battere "moneta" che, pur avendo corso legale, non si troverà mai in circolazione, essendoessen destinataVIVA esclusivamenteLE all'acquistoBASILICHE! da parte dei [[Collezionismo|collezionisti]]; su di essa sono riportati il suo stemma, la dicitura "Sede vacante" e, in [[lingua latina|latino]], l'anno di conio o millesimo.
Durante i periodi di [[Sede vacante]] lo stemma del camerlengo, pur rimanendo con i trenta fiocchi rossi che spettano ai [[Cardinale|cardinali]], è sormontato dal [[Sede vacante|gonfalone papale (o basilicale)]], attraversato dalle chiavi pontificie, sopra il consueto [[galero]] (il cappello cardinalizio).
 
Il camerlengo durante questo periodo ha anche facoltà di battere "moneta" che, pur avendo corso legale, non si troverà mai in circolazione, essendo destinata esclusivamente all'acquisto da parte dei [[Collezionismo|collezionisti]]; su di essa sono riportati il suo stemma, la dicitura "Sede vacante" e, in [[lingua latina|latino]], l'anno di conio o millesimo.
 
Sempre durante la Sede vacante, a lui è affidata la gestione delle questioni quotidiane della Chiesa con l'assistenza di tre cardinali; essi sono estratti a sorte ogni tre giorni, uno per ciascun [[Cardinale#Ordini cardinalizi|Ordine]] ([[Cardinale#Cardinali vescovi|vescovo]], [[Cardinale#Cardinali presbiteri|presbitero]] e [[Cardinale#Cardinali diaconi|diacono]]), tra i cardinali già convenuti a [[Roma]], e formano la cosiddetta "[[Congregazione particolare]]". Le questioni più importanti invece devono essere trattate con l'assemblea generale dei cardinali, detta "[[Congregazione generale]]".
 
== Cronotassi dei Camerlenghi ==
* [[Melior le Maitre]] ([[1184]] - [[1189]])
* [[papa Onorio III|Cencio Savelli]] ([[1189]] - [[1198]])
* [[Riccardo]]MA (documentatoCHE nelVOI ([[1198]] - [[1200]] ?)
* [[Ottaviano Conti di Segni]] ([[1200]] - [[1206]])
* [[Stefano di Ceccano]], O. Cist. ([[1219]] - 23 novembre [[1217]] deceduto)
Utente anonimo