Giuseppe Maria Giove: differenze tra le versioni

Nove mesi prima di morire scrisse le proprie volontà testamentarie, chiedendo di essere inumato con il saio francescano e senza imbalsamazione nell'antichissimo sepolcro dei vescovi nella [[Basilica Concattedrale di Sant'Agata|cattedrale di Sant'Agata]]. Le sue volontà non furono però rispettate: fu infatti imbalsamato dal medico gallipolino [[Emanuele Barba]] insieme a Giuseppe Sogliano, Antonio Franza ed Antonio Mazzarella.
 
== Voci correlate ==
==Collegamenti esterni==
*[[Santeramo in Colle#Persone legate a Santeramo in Colle|Personalità legate a Santeramo in Colle]]
 
== Collegamenti esterni ==
* {{cita web|http://www.worldcat.org/title/biografia-del-gran-servo-di-dio-padre-giuseppe-maria-giove-da-santeramo/oclc/53889834|Giuseppe Maria Giove in worldcat.org}}
 
Utente anonimo