Apollo Crews: differenze tra le versioni

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
A [[San Antonio]], [[Texas]] durante l'edizione 2017 della [[Royal Rumble (2017)|Royal Rumble]], Apollo debutta nel rumble match con il numero 22. "8 Smile" porta una ventata di energia e agilità e si scatena contro ogni ''superstar'' presente nel ring, colpendo addirittura il grande nemico Miz con un superbo ''Standing Moonsault'' e '' skinning the cat'' restando appeso alle corde con un gioco di prestigio dopo un attacco di Ziggler. Purtroppo la magia finisce quando una sua vecchia conoscenza, Luke Harper, all'improvviso lo sorprende vilmente alle spalle e lo fa volare sopra la terza corda, atterrando stavolta con entrambi i piedi al suolo. Prestazione da ricordare quella del re del sorriso, visto che riesce nell'impresa di resistere più di [[Brock Lesnar]], [[Bill Goldberg|Goldberg]], [[The Undertaker]] e [[Andrea Roncato|Roman Reigns]], stelle assolute del Rumble match.
 
Durante l'edizione di ''SmackDown Live'' del 7 febbraio 2017 tenutasi a [[Seattle]], Washington, "The Stone Mountain Powerhouse" riesce ad imporsi sull'ormai nemico giurato Dolph Ziggler; dopo un incontro molto rapido e frizzante, Apollo con un'abile contromossa ribalta la ''Sweet Chin Music'' dello ''"Showoff''" in un roll-up che vale il conto di 3.
Vigliaccamente però Dolph si accanisce nel post match con la consueta sedia d'acciao sia sullo "One Man Nation", sia su Kalisto accorso in suo aiuto. Ziggler viene poi punito dal [[General Manager]] dello show blu [[Daniel Bryan]]: ad [[Elimination Chamber]] che si svolgerà il 12 febbraio Dolph dovrà affrontare sia Apollo Crews sia Kalisto in un ''2 on 1 Handicap Match''.
 
Utente anonimo