Differenze tra le versioni di "Assassino"

→‎Etimologia: Corretto errore di battitura
(→‎Altri progetti: Creazione link con il Thesaurus del Nuovo Soggettario)
(→‎Etimologia: Corretto errore di battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile
In [[criminologia]] il termine '''assassino''' indica colui che, volontariamente, compie un [[omicidio]].
 
== [[Etimologia]] ==
La parola "assassino" si rifà al termine usato per identificare comunemente i [[Nizariti]] (gli Assassini, appunto), ovvero gli aderenti al movimento [[Ismailismo|ismailita]] fondato da [[Ḥasan-i Ṣabbāḥ]] ([[Veglio della Montagna]]), che nell'Oriente islamico dell'età delle [[Crociata|Crociate]] diede vita a una peculiare esperienza statuale ad [[Alamūt]], nelle montagne dell'[[Iran]] centro-occidentale. I Nizariti erano infatti chiamati Asasyyn, termine che secondo [[Amin Maalouf]] ha origine dalla parola ''asās'' (basi, fondamenti): gli Assassini erano appunto "fondamentalisti" controllati dal loro capo [[Ḥasan-i Ṣabbāḥ]]. Il termine potrebbe più semplicemente significare "seguaci di Hasan". Secondo un'altra ipotesi il nome deriverebbe da ''al-Hashīshiyyūn'', cioè "coloro che sono dediti all'[[hashish]]" (che deriva a sua volta da ''ašīš'', "[[canapa]]") , di cui si sarebbe servito il ''vecchio della montagna'' per provocare l'inebriamento dei suoi fedeli.
 
Utente anonimo