Differenze tra le versioni di "Governo Boc I"

3 874 byte aggiunti ,  2 anni fa
aggiunte informazioni
m (corretto riferimento legislatura)
(aggiunte informazioni)
 
Il 19 dicembre 2008 Boc comunicò pubblicamente la formazione del nuovo governo, composto da 18 ministri (9 del PD-L, 8 del PSD e un indipendente), un ministro delegato ([[Victor Ponta]] del PSD ai rapporti con il parlamento) e un vice primo ministro ([[Dan Nica]] del PSD)<ref>{{cita news|lingua=ro|editore=Evenimentul Zilei|data=18 dicembre 2008|accesso=19 febbraio 2017|titolo=S-A FĂCUT GUVERNUL ROŞU/PORTOCALIU|url=http://www.evz.ro/s-a-facut-guvernul-rosuportocaliu-832940.html}}</ref><ref>{{cita news|lingua=ro|editore=Gândul|data=18 dicembre 2008|accesso=19 febbraio 2017|titolo=Micul Boc va domni peste două Guverne de baroni|url=http://www.gandul.info/politica/micul-boc-va-domni-peste-doua-guverne-de-baroni-3669900}}</ref>. Il 22 dicembre il nuovo esecutivo ricevette il voto di investitura da parte del parlamento (324 voti a favore, 115 contro)<ref>{{cita news|lingua=ro|editore=9am.ro|data=22 dicembre 2008|accesso=19 febbraio 2017|titolo=Guvernul a fost investit, urmeaza depunerea juramantului la Cotroceni|url=http://www.9am.ro/stiri-revista-presei/Politica/115339/Guvernul-a-fost-investit-urmeaza-depunerea-juramantului-la-Cotroceni.html}}</ref> e prestò giuramento al presidente della repubblica<ref name="hot">{{cita news|lingua=ro|autore=M. M.|autore2=V. M.|editore=HotNews|data=22 dicembre 2008|accesso=19 febbraio 2017|titolo=Cabinetul Boc a depus juramantul de investitura. Guvernul e rezultatul unui compromis politic in interes public - Traian Basescu|url=http://www.hotnews.ro/stiri-politic-5280823-cabinetul-boc-depus-juramantul-investitura-guvernul-rezultatul-unui-compromis-politic-interes-public-traian-basescu.htm}}</ref>. Lo stesso Băsescu definì il governo Boc come «il risultato di un compromesso politico nel pubblico interesse»<ref name="hot"/>.
 
====Critiche alle nomine della squadra di governo====
Frutto di un compromesso volto a garantire un governo al paese, il gabinetto Boc fu aspramente criticato da [[Călin Popescu Tăriceanu]], primo ministro uscente e leader del principale partito di opposizione, il PNL. Tăriceanu lo definì un matrimonio di interesse, immorale dal punto di vista politico e incapace di fornire reali garanzie sul futuro del paese. Lo paragonò, inoltre, alla ''mostruosa coalizione'' che nel 1866 rovesciò il principe di Romania [[Alexandru Ioan Cuza]]<ref>{{cita news|lingua=ro|editore=HotNews|data=22 dicembre 2008|accesso=25 febbraio 2017|titolo=Calin Popescu Tariceanu: Guvernul este imoral din punct de vedere politic si din punct de vedere al programului de guvernare lasa mult de dorit|url=http://www.hotnews.ro/stiri-politic-5280204-calin-popescu-tariceanu-guvernul-este-imoral-din-punct-vedere-politic-din-punct-vedere-programului-guvernare-lasa-mult-dorit.htm}}</ref>.
 
===Nomina del ministro degli interni===
 
===Scontri interni alla maggioranza===
Il funzionamento della maggioranza fu costantemente segnato da dissensi interni. Basando la propria alleanza su un generico programma di governo elaborato per far convivere le due anime della coalizione<ref>{{cita news|autore=Cristian Ghinea|url=http://www.romanialibera.ro/opinii/comentarii/de-ce-are-viata-scurta-alianta-pdl-psd-141966|titolo=De ce are viata scurta alianta PDL-PSD|editore=România Libera|data=17 dicembre 2008|accesso=25 febbraio 2017|lingua=ro}}</ref>, PD-L e PSD si scontrarono sin dall'inizio sulla questione della nomina dei sottosegretari dei ministeri<ref>{{cita news|autore=Mihai Cimpoesu|lingua=ro|editore=HotNews|data=2 febbraio 2009|accesso=25 febbraio 2017|titolo=Politic Show: Liberalii si-au facut comisie anti-Orban; Mitrea si Hrebenciuc, batalia granzilor din PSD; PSD si PDL se cearta pe secretarii de stat, iar Tokes si Vadim si-au dat intalnire in Parlamentul European|url=http://m.hotnews.ro/stire/5415102}}</ref><ref>{{cita news|url=http://www.romanialibera.ro/actualitate/eveniment/psd--boc-tergiverseaza-numirea-unor-persoane-propuse-de-social-democrati-145202|titolo=PSD: Boc tergiverseaza numirea unor persoane propuse de social-democrati |editore=România Libera|data=2 febbraio 2009|accesso=25 febbraio 2017|lingua=ro}}</ref>. Sul piano politico una parte del PSD, specialmente la corrente facente capo ad [[Adrian Năstase]], invocò per mesi il ritiro dell'appoggio a Boc, colpevole di intraprendere misure di governo senza consultarsi con gli alleati e appoggiandosi al presidente Băsescu, malvisto dai socialdemocratici<ref>{{cita news|url=http://www.romanialibera.ro/politica/institutii/geoana-nu-renunta-la-pomeni-electorale-pentru-acordul-cu-fmi-148491|titolo=Geoana nu renunta la pomeni electorale pentru acordul cu FMI|autore=Costel Oprea|editore=România Libera|data=12 marzo 2009|accesso=25 febbraio 2017|lingua=ro}}</ref>. Nel giugno 2009 Geoană attaccò pubblicamente il PD-L, accusandolo di essere un partito senza ideologia<ref name="europ">{{cita news|url=http://www.romanialibera.ro/actualitate/eveniment/geoana-isi-ataca-partenerii-de-guvernare--pdl-este-un-partid-fara-ideologie-155574|titolo=Geoana isi ataca partenerii de guvernare: PDL este un partid fara ideologie|editore=România Libera|data=1 giugno 2009|accesso=25 febbraio 2017|lingua=ro}}</ref>.
{{...}}
 
Contestualmente, i due partiti concorsero come rivali tanto alle [[Elezioni europee del 2009 (Romania)|elezioni per il parlamento europeo del giugno 2009]], quanto alle [[Elezioni presidenziali in Romania del 2009|elezioni presidenziali del novembre 2009]] (che ebbero come candidati Băsescu per il PD-L e Geoană per il PSD)<ref name="europ"/><ref>{{cita news|autore=Eliade Balan|url=http://www.romanialibera.ro/opinii/editorial/coalitia-de-la-cap-se-impute-155820|titolo=Coalitia de la cap se impute|editore=România Libera|data=3 giugno 2009|accesso=25 febbraio 2017|lingua=ro}}</ref>.
 
===Uscita del PSD dal governo===
17 438

contributi