Differenze tra le versioni di "Controllo deadbeat"

→‎Errore a regime nullo: Correzioni errori nelle formule
(Sostituito "obbiettivi" con "obiettivi")
(→‎Errore a regime nullo: Correzioni errori nelle formule)
Essa comprende i segnali di riferimento più semplici:
* per <math>P(z)=1</math> e <math>q=0</math> si ha il gradino unitario
* per <math>P(z)=Tz^{-1}</math> e <math>q=1</math> si ha la rampa unitaria
 
e così via.
&=\frac{P(z)\left [1-G_m(z) \right ]}{(1-z^{-1})^{q+1}} \end{align}</math>
 
si impone la condizione <math>1-G_m(z)=(1-z^{-1})^{q+1}N(z)</math> dove <math>N(z)</math> è un generico polinomio in <math>z^{-1}</math>. In questo modo si verifica facilmente che l'errore avrà la dinamica <math>E(z)=P(z)N(z)</math> e andrà quindi a zero dopo un numero finito di passi, quale che sia il valore di <math>N(z)</math> purché siano rispettate le condizioni di stabilità e causalità.
 
====Evitare fenomeni di ringing====
Utente anonimo