Differenze tra le versioni di "Salve per gli stati indiani"

nessun oggetto della modifica
(link)
[[File:British Empire in the East, 1919.png|thumb|upright=2|L'Impero britannico dell'est nel [[1919]], ove gli [[Stati principeschi dell'India britannica|stati principeschi indiani]] sono colorati in verde, mentre il rosso vi è l'[[Impero anglo-indiano|India britannica]].]]
 
Le '''Salve per gli stati indiani''' era una tradizione dell'India sotto il governo britannico, ove il [[British Raj]] garantiva un certo numero di [[spari a salve]] ai diversi sovrani locali a seconda della loro importanza, privilegio protocollare derivato dalle imbarcazioni della [[Royal Navy]].
==Spari a salve ed equivalenti==
===Visione d'insieme===
Quando un monarca di uno [[Stati principeschi dell'India britannica|stato principesco]] giungeva nella capitale indiana (originariamente [[Calcutta]], poi [[Delhi]]), gli erano garantiti un certo numero di spari a salve in segno di stima e rispetto. Il numero di questi spari consecutivi era diverso da monarca a monarca in base al servizio prestato o all'onore ricevuto dagli inglesi. Il numero di spari a salve concesso ad uno Stato rifletteva dunque le relazioni tra questo Stato e l'Impero britannico e quindi anche la quantità di potere politico che esso aveva lasciato nelle mani dei britannici; 21 spari a salve era considerato il massimo. Il re (o la regina) del Regno Unito (che sino al 1948 si fregerà del titolo di imperatore/imperatrice d'India) aveva per sé 101 colpi a salve, mentre 31 colpi erano riservati al [[Viceré d'India]].
 
Il numero di spari che ogni stato poteva vantare assunse una particolare importanza al tempo dell'incoronazione al [[Delhi Durbar]] del dicembre del [[1911]] dove, per commemorare l'ascesa al trono di re [[Giorgio V del Regno Unito|Giorgio V]] i cannoni spararono tutto il giorno. A quell'epoca vi erano de soli stati a cui erano stati garantiti 21 colpi di cannone: il maharaja ([[Gaekwad]]) di [[Baroda]] ed il [[maharaja]] di [[Regno di Mysore|Mysore]]. Altri stati che presenziarono coi loro monarchi alla cerimonia ottennero 19 spari, tra cui i maharaja di [[Jammu e Kashmir]], di [[Gwalior]], di [[Indore]] e di [[Udaipur]].
Utente anonimo