Apri il menu principale

Modifiche

voce formattata come da standard, correggo tmp vescovo, +genealogia episcopale, +box successioni
{{Vescovo
[[File:Stemma-Vescovo-Giocoli.jpg|thumb|Stemma del vescovo Giocoli]]
| chiesa = cattolica
[[File:Cappella dei Giocoli di Santarcangelo.jpg|thumb|Cappella dei Giocoli di Santarcangelo]]{{Vescovo
|nome = Carlo Francesco Giocoli
| chiesa = cattolica
| nomestemma = Carlo Francesco Stemma-Vescovo-Giocoli.jpg
| ruoliricoperti = [[Vescovo]] di [[Diocesi di SanVallo Severodella Lucania|San SeveroCapaccio]] <br/> [[Vescovo]] di [[Diocesi di CapaccioSan Severo|CapaccioSan Severo]]
| stemma = Stemma-Vescovo-Giocoli.jpg
| nato = 4 novembre [[1665]] a [[Sant'Arcangelo]]
| ruoliricoperti = [[Vescovo]] di [[Diocesi di San Severo|San Severo]] <br/> [[Vescovo]] di [[Diocesi di Capaccio|Capaccio]]
|diacordinato = 3 aprile [[1688]]
| nato = 4 novembre [[1665]] a [[Sant'Arcangelo]]
|ordinato = 12 giugno [[1688]]
| nomvescovo = 25 maggio [[1703]] da [[papa Clemente XI]]
| decedutonomvescovo = 1416 dicembreluglio [[17231703]] ada [[Napolipapa Clemente XI]]
|consacrato = 22 luglio [[1703]] dal [[cardinale]] [[Sperello Sperelli]]
}}{{W|vescovi|novembre 2011}}
|deceduto = 14 dicembre [[1723]] a [[Napoli]]
{{tmp|vescovo}}
}}
{{Bio
|Nome = Carlo Francesco
}}
 
== Biografia ==
Nacque dal [[visconte]] Mario [[Giocoli]] e dalla nobildonna Anna Fortunato, sorella del vescovo [[Orazio Fortunato]]<ref>Ferdinando Ughelli, ''Italia Sacra'', Venezia, Arnaldo Forni Editori, 1731.</ref> e frequentò il seminario a [[Nardò]], dove era vescovo suo zio. Studiò quindi diritto civile a [[Napoli]] e divenne dottore in legge a [[Roma]].
[[File:Cappella dei Giocoli di Santarcangelo.jpg|thumb|Cappella dei Giocoli di Santarcangelo[[Sant'Arcangelo]].]]{{Vescovo
 
Nacque dal [[visconte]] Mario [[Giocoli]] e dalla nobildonna Anna Fortunato, sorella del [[vescovo]] [[Orazio Fortunato]].<ref>Ferdinando Ughelli, ''Italia Sacra'', Venezia, Arnaldo Forni Editori, 1731.</ref> e frequentòFrequentò il seminario a [[Nardò]], dovediocesi nella quale era vescovo suo zio dal [[1678]]. Studiò quindi diritto civile a [[Napoli]] e divenne dottore in legge a [[Roma]].
Nel 1700 ebbe l'incarico di vicario del vescovo [[Antonio Pérez de Lastra]] a [[Gallipoli (Italia)|Gallipoli]] Il 25 maggio del [[1703]] fu nominato da [[papa Clemente XI]] vescovo [[Diocesi di San Severo|di San Severo]] (16 luglio 1703-15 marzo 1717). Un'epigrafe dello stesso anno ricorda la consacrazione del convento di San Rocco dei padri riformati, insieme al vescovo [[Diocesi di Tursi-Lagonegro|di Anglona]], monsignor Sabbatino. Lo stemma di Carlo Francesco Giocoli è rappresentato sia sul dipinto, collocato sopra l'altare, realizzato da [[Domenico Guarino]] e raffigurante l<nowiki>'</nowiki>''Immacolata concezione'', e sia sulla tomba di famiglia collocata a sinistra dell'altare.
 
Nel 1700 ricevette l'incarico di vicario del [[vescovo]] Antonio Pérez de Lastra a [[Gallipoli (Italia)|Gallipoli]]. Il 16 luglio [[1703]] [[papa Clemente XI]] lo nominò vescovo di [[Diocesi di San Severo|San Severo]] (16 luglio 1703 - 15 marzo [[1717]]).
Un'epigrafe dello stesso anno ricorda la consacrazione del convento di San Rocco dei padri riformati di [[Sant'Arcangelo]], insieme al vescovo di [[Diocesi di Tursi-Lagonegro|Anglona-Tursi]], Domenico Sabbatino.
Lo stemma di Carlo Francesco Giocoli è rappresentato sia sul dipinto, collocato sopra l'altare, realizzato da [[Domenico Guarino]] e raffigurante l<nowiki>'</nowiki>''Immacolata concezione'', e sia sulla tomba di famiglia collocata a sinistra dell'altare.
Nel 1710 celebrò il battesimo di don [[Raimondo di Sangro]], principe di San Severo<ref>Ciro Panzone, ''L'eredità del castello ducale di Torremaggiore'', Leone editrice, Foggia 1993, p-238.</ref>.
 
Il 15 marzo del [[1717]] fu nominato vescovo di [[Diocesi di Vallo della Lucania|Capaccio]]. Morì a [[Napoli]] il 14 dicembre [[1723]] e fu sepolto nella [[chiesa di CapaccioSanta Caterina a Chiaia]].
 
== [[Genealogia episcopale]] ==
Morì a [[Napoli]] il 14 dicembre [[1723]] e fu sepolto nella [[chiesa di Santa Caterina a Chiaia]].
* Cardinale [[Sperello Sperelli]]
 
== Note ==
 
== Bibliografia ==
* Carlo Caterini, ''Gens Catherina de terra Balii'', [[Edizioni Scientifiche Calabresi]], Rende 2009.
* Ferdinando Ughelli, ''Italia Sacra'', Arnaldo Forni Editori, Venezia 1731.
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto}}
 
==Collegamenti esterni==
{{Catholic-hierarchy|tipo=bishop|id=bgiocoli}}
 
{{Box successione
|tipologia = episcopale
|carica = [[Diocesi di San Severo|Vescovo di San Severo]]
|immagine = BishopCoA PioM.svg
|periodo = 16 luglio [[1703]] - 15 marzo [[1717]]
|precedente = Carlo Felice de Matta
|successivo = Adeodato Summantico, [[Ordine di Sant'Agostino|O.E.S.A.]]
}}
{{Box successione
|tipologia = episcopale
|carica = [[Diocesi di Vallo della Lucania|Vescovo di Capaccio]]
|immagine = BishopCoA PioM.svg
|periodo = 15 marzo [[1717]] - 14 dicembre [[1723]]
|precedente = Francesco Paolo Nicolai
|successivo = Agostino Odoardi, [[Ordine di San Benedetto|O.S.B.]]
}}
 
{{Portale|biografie|cattolicesimo}}