Apri il menu principale

Modifiche

== Monumenti ==
A Samarcanda si trovano alcune fra le più notevoli costruzioni dell'[[architettura]] islamica. Nel 2001 la città è stata dichiarata Patrimonio dell'umanità da parte dell'UNESCO.
* ''[[Gur-e Amir]]'', il [[Mausoleo di Tamerlano]], è il [[mausoleo]] del conquistatore turco-mongolo [[Timur]], meglio conosciuto in Occidente come [[Tamerlano]]. Occupa un posto fondamentale nella storia della [[architettura islamica]], perché fu precursore e modello per le posteriori grandi [[tombe]] dell'[[architettura Moghul]], tra cui la [[Tomba di Humayun]] a [[Delhi]] e il [[Taj Mahal]] ad [[Agra (India)|Agra]].
*[[Mausoleo di Khoja Doniyor]] tomba del [[Daniele (profeta)|profeta Daniele]].
=== Registan ===
[[File:16Samarcanda 3.JPG|thumb|right|Timpano della [[madrasa]] Sherdar, completata nel [[1660]], nel [[Registan]] di Samarcanda]]{{Vedi anche|Registan (Samarcanda)}}
=== Il mausoleo Gur-e Amir ===
{{Vedi anche|Gur-e Amir}}
Dopo la morte del suo pronipote [[Muhammad Sultan|Muḥammad Sulṭān]] nel [[1403]], Tamerlano ordinò che in sua memoria lui fosse edificato il [[mausoleo]]. Col tempo, la [[Gur-e Amir]] divenne il mausoleo di famiglia della [[Timuridi|dinastia timuride]]. Occupa un posto fondamentale nella storia della [[architettura islamica]], perché fu precursore e modello per le posteriori grandi [[tombe]] dell'[[architettura Moghul]], tra cui la [[Tomba di Humayun]] a [[Delhi]] e il [[Taj Mahal]] ad [[Agra (India)|Agra]].
 
=== Gran Bazar ===
Questo museo cadente e in gran parte trascurato contiene importanti reperti archeologici del posto, nonché diverse testimonianze di storia e mestieri tipici locali.
 
=== AltreAltri moscheemonumenti ===
* [[Moschea di Hoja-Nisbatdor]]
* [[Moschea di Hazrat-Hizr]]
* [[Mausoleo di Khoja Doniyor]] tomba del [[Daniele (profeta)|profeta Daniele]].
 
== Economia ==
== La città nella cultura di massa ==
 
=== Musica ===
* [[Samarcanda (album)|Samarcanda]] è una celeberrima canzone dell'omonimo album del [[cantautore]] italiano [[Roberto Vecchioni]].
* L'[[Usignolo]] di Samarcanda è un personaggio del [[musical]] di [[Broadway]] ''[[C'era una volta un Materasso]]''.
 
=== Letteratura ===
Nel [[romanzo]] ''wuxia'' ''[[La Leggenda degli Eroi Condor]]'' di [[Jin Yong]], la conquista mongola è ricordata nella storia.
* [[Omicidio a Samarcanda|''Omicidio a Samarcanda'']] di [[Craig Murray]] è un libro sulle esperienze dell'[[ambasciatore]] britannico in Uzbekistan durante il proprio incarico, finché non fu rimosso nell'ottobre [[2004]].
* Nel [[romanzo]] ''wuxia'' ''[[La Leggenda degli Eroi Condor]]'' di [[Jin Yong]], la conquista mongola è ricordata nella storia.
* Ne ''[[Le mille e una notte]]'', Re [[Shah Zaman]] (lett. "Imperatore del tempo") è il re di Samarcanda, simbolo di potenza e di ricchezza.
* Ne ''[[Il Milione]]'' di [[Marco Polo]], Samarcanda è descritta come "una grandissima e splendida città...". Nell'opera si ricorda la storia della [[Chiesa (architettura)|chiesa]] cristiana di Samarcanda, che miracolosamente sarebbe rimasta in piedi dopo che fu rimossa una parte delle sue colonne portanti centrali.
* Samarcanda può apparire come un archetipo dell'esotismo romantico, soprattutto nell'opera di [[James Elroy Flecker]]: ''Il Viaggio Dorato a Samarcanda''.
* ''Samarcanda'' è il titolo di un romanzo di [[Amin Maalouf]], sulla vita di [[Omar Khayyám]].
* Samarcanda è una delle città che [[Audre Lorde]] descrive visitando nella sua collezione di saggi e discorsi, ''[[Sister Outsider]]''.
* Samarcanda è il centro del [[Rinascimento Islamico]] in ''[[L'Anno del Riso e del Sale]]'' di [[Kim Stanley Robinson]].
* In alcuni universi [[fantascienza|fantascientifici]] (in particolare ''[[BattleTech]])'' c'è un mondo popolato da umani chiamato [[Nuova Samarcanda]].
* Il racconto breve ''Il Bacio'' di [[Angela Carter]] discute la leggenda della moschea di Tamerlano a Samarcanda.
* In parte della storia esposta nel ''Galileo'' di [[Clive Barker]], la città di Samarcanda è ritenuta un faro splendente di umanità e uno dei personaggi desidera ardentemente recarvisi.
* ''[[L'Amuleto di Samarcanda]]'' è il primo libro della [[Trilogia di Bartimeus]] scritta da [[Jonathan Stroud]].
* Lo scrittore nigeriano [[Wole Soyinka]], vincitore del [[Premio Nobel per la Letteratura]] nel [[1986]], esplora il significato metafisico del mercato in un volume dal titolo poetico ''Samarcanda e altri mercati che ho conosciuto'', [[2002]].
 
=== Altro ===
Ne ''[[Le mille e una notte]]'', Re [[Shah Zaman]] (lett. "Imperatore del tempo") è il re di Samarcanda, simbolo di potenza e di ricchezza.
* Nelle letterature e dibattiti nel mondo islamico, Samarcanda ha raggiunto uno ''status'' quasi mitico ed è spesso citata come un ideale della filosofia e della società islamica, un luogo di giustizia, equità e retta moderazione.
* La città di [[Spira (Final Fantasy)|Zanarkand]] nel [[videogioco]] ''[[Final Fantasy X]]'' potrebbe essere stata ispirata da Samarcanda, sia nel nome che nel suo status di faro di civiltà.
* Nel fumetto di genere [[fantascienza|fantascientifico]] [[Chrononauts]], pubblicato dalla [[Image Comics]] per l'etichetta [[Millarworld]], la Samarcanda del 1504 viene scelta come base operativa dal viaggiatore nel tempo Corbin Quinn. Riesce a prenderne il controllo grazie ad una tecnologia avanzata e presumibilmente la toglie al controllo di Shayboni Khan.
 
== Personalità legate a Samarcanda ==
Ne ''[[Il Milione]]'' di [[Marco Polo]], Samarcanda è descritta come "una grandissima e splendida città...". Nell'opera si ricorda la storia della [[Chiesa (architettura)|chiesa]] cristiana di Samarcanda, che miracolosamente sarebbe rimasta in piedi dopo che fu rimossa una parte delle sue colonne portanti centrali.
 
Samarcanda può apparire come un archetipo dell'esotismo romantico, soprattutto nell'opera di [[James Elroy Flecker]]: ''Il Viaggio Dorato a Samarcanda''.
 
''Samarcanda'' è il titolo di un romanzo di [[Amin Maalouf]], sulla vita di [[Omar Khayyám]].
 
Samarcanda è una delle città che [[Audre Lorde]] descrive visitando nella sua collezione di saggi e discorsi, ''[[Sister Outsider]]''.
 
Samarcanda è il centro del [[Rinascimento Islamico]] in ''[[L'Anno del Riso e del Sale]]'' di [[Kim Stanley Robinson]].
 
In alcuni universi [[fantascienza|fantascientifici]] (in particolare ''[[BattleTech]])'' c'è un mondo popolato da umani chiamato [[Nuova Samarcanda]].
 
L'[[Usignolo]] di Samarcanda è un personaggio del [[musical]] di [[Broadway]] ''[[C'era una volta un Materasso]]''.
 
Il racconto breve ''Il Bacio'' di [[Angela Carter]] discute la leggenda della moschea di Tamerlano a Samarcanda.
 
Nelle letterature e dibattiti nel mondo islamico, Samarcanda ha raggiunto uno ''status'' quasi mitico ed è spesso citata come un ideale della filosofia e della società islamica, un luogo di giustizia, equità e retta moderazione.
 
In parte della storia esposta nel ''Galileo'' di [[Clive Barker]], la città di Samarcanda è ritenuta un faro splendente di umanità e uno dei personaggi desidera ardentemente recarvisi.
 
''[[L'Amuleto di Samarcanda]]'' è il primo libro della [[Trilogia di Bartimeus]] scritta da [[Jonathan Stroud]].
 
Lo scrittore nigeriano [[Wole Soyinka]], vincitore del [[Premio Nobel per la Letteratura]] nel [[1986]], esplora il significato metafisico del mercato in un volume dal titolo poetico ''Samarcanda e altri mercati che ho conosciuto'', [[2002]].
 
La città di [[Spira (Final Fantasy)|Zanarkand]] nel [[videogioco]] ''[[Final Fantasy X]]'' potrebbe essere stata ispirata da Samarcanda, sia nel nome che nel suo status di faro di civiltà.
 
Nel fumetto di genere [[fantascienza|fantascientifico]] [[Chrononauts]], pubblicato dalla [[Image Comics]] per l'etichetta [[Millarworld]], la Samarcanda del 1504 viene scelta come base operativa dal viaggiatore nel tempo Corbin Quinn. Riesce a prenderne il controllo grazie ad una tecnologia avanzata e presumibilmente la toglie al controllo di Shayboni Khan.
 
== La città nella cronaca ==
[[Omicidio a Samarcanda]] di [[Craig Murray]] è un libro sulle esperienze dell'[[ambasciatore]] britannico in Uzbekistan durante il proprio incarico, finché non fu rimosso nell'ottobre [[2004]].
== Personalità ==
* [[Tamerlano]] ([[1336]]-[[1405]])
* [[Omar Khayyam]] ([[1048]]-[[1131]]), [[poeta]] e [[scienziato]]
 
== Bibliografia ==
* Carl Ritter, ''Die Erdkunde im Verhältniss zur Natur und zur Geschichte des Menschen'' (Geography in Relation to Nature and the History of Mankind), scritto tra il 1816 e il 1859, uscito postumo nel 1861 a Berlino per i tipi di D. Reimer.
 
== Voci correlate ==
 
== Galleria d'immagini ==
<gallery mode="packed"> heights="180">
ImageFile:Prokudin-Gorskii-53.jpg|Un uomo anziano, probabilmente di [[etnia]] [[Tagiki|tagika]], fotografato tra il [[1905]] e il [[1915]] da [[Sergei Mikhailovich Prokudin-Gorskii|Prokudin-Gorskii]] vicino Samarcanda
ImageFile:Gorskii_04439uGorskii 04439u.jpg|Campi di [[Gossypium|cotone]] vicino a Samarcanda
ImageFile:Samarkand A group of musicians playing for a bacha dancing boy.jpg|[[Bacha Bazi|Bacchá]] - Un ragazzo che balla a Samarcanda.<br />Sono tradizionalmente, ballerini e [[Omosessualità e Islam|lavoratori sessuali]] nell'[[Asia]] centrale. (foto ca. 1905 - 1915)
ImageFile:Jewish_Children_with_their_Teacher_in_SamarkandJewish Children with their Teacher in Samarkand.jpg|Bololar (il ragazzo) con Bobo (il nonno) a Samarcanda
ImageFile:Prokudin-Gorskii-15.jpg|[[Mercato]] di Samarcanda
ImageFile:Gorskii_03948uGorskii 03948u.jpg|[[Mercante]] mostra colorate stoffe di [[seta]], [[Cotone (tessuto)|cotone]] e [[lana]]
ImageFile:Gorskii_03978uGorskii 03978u.jpg|[[Tombe]] dello [[Shah-e Zinda]]
ImageFile:Storks_samarkandStorks samarkand.jpg|Una [[Madrasa]] di Samarcanda
</gallery>
 
36 479

contributi