Apri il menu principale

Modifiche

Tra le sue numerose opere vanno menzionate ''Handbook of Procurement'', con N.Dimitri e G.Spagnolo (2006, Cambridge University Press), ''Lezioni di Microeconomia'' (2008, Giappichelli) e ''[[Revisiting Keynes]]'', curato con [[Lorenzo Pecchi]] (2010, MIT Press)<ref>{{Cita web|autore = |url = http://mitpress.mit.edu/books/revisiting-keynes|titolo = Revisiting Keynes|accesso = |editore = |data = }}</ref>.
 
NelDal 2002 al 2005 è stato Presidente senza deleghe operative della [[Consip|Consip SpA]].<ref>[http://www.linkiesta.it/blogs/pubblica-amministrazione-come-compra-e-quando-paga/confindustria-vuole-la-centralizzazione-d-0 Confindustria punta alla centralizzazione degli acquisti ma per Piga, ex Presidente CONSIP, sarebbe un disastro - Linkiesta.it<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref> Sotto la Presidenza di Gustavo Piga comincia il processo di razionalizzazione della spesa pubblica e di spend management. Consip, però, bandiva appalti al di fuori della portata delle piccole e medie imprese (PMI), ovvero grandi gare a lotto unico nazionale. Con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 325/2004<ref>[http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2005/01/25/005G0015/sg Gazzetta Ufficiale<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref> si ridefinisce l'operatività della Consip che riparte appieno solo con la nomina del nuovo consiglio di amministrazione, nel luglio 2005. Il territorio nazionale viene suddiviso in lotti, risolvendo così il nodo critico della partecipazione alle gare delle PMI.
 
Nel 2006 Gustavo Piga, è visiting scholar presso la Small Business Administration statunitense.
90 926

contributi