Apri il menu principale

Modifiche

m
Durante la [[Repubblica di Salò]] ne fu commissario il bibliotecario [[Guido Mancini]], che dal 1940 era direttore dell'Ufficio studi e legislazione del [[Partito Nazionale Fascista|PNF]]<ref>[http://www.aib.it/aib/stor/bio/mancini.htm A.I.B.]</ref>e dopo l'8 settembre 1943 fu brevemente trasferita a Bergamo. L'istituto riprese l'attività in modo saltuario a Roma dalla fine del 1944.
[[File:Torino-Fiera libro 2006-DSCF6947.JPG|thumb|Stand Treccani alla [[Fiera del libro 2006]]]]
===Nel dopoguerra===
Nel 1946 fu presidente [[Luigi Einaudi]], cui seguirono personalità della cultura italiana. Prima opera realizata dopo la guerra fu il Dizionario enciclopedico italiano, sintesi di vocabolario ed enciclopedia, pubblicata in 12 volumi tra il 1955 e il 1961. Poi l’Enciclopedia del Novecento tra il 1975 e il 1990, articolata in 522 saggi, che vide la collaborazione di 21 premi Nobel. Con la legge n.123 del 2 aprile 1980 è stato riconosciuto come ente di diritto privato d’interesse nazionale e istituzione culturale.
 
81 046

contributi