Differenze tra le versioni di "Henry Morton Stanley"

typos fixed: alcoolizzato → alcolizzato using AWB
(typos fixed: alcoolizzato → alcolizzato using AWB)
Il registro delle nascite della città di Denbigh nel Galles annota il 28 gennaio [[1841]] la nascita di un bambino, figlio naturale: "John Rowlands, bastardo". Henry Morton Stanley soffrì tutta la vita di questa nascita fuori dal matrimonio. Sua madre, [[Betsy Parry]], lavorava come domestica e diede i natali ad altri quattro bambini negli anni che seguirono. A suo figlio, non rivelò mai chi fosse suo padre che forse poteva essere [[John Rowlands]], un beone ben conosciuto in città oppure, forse, un avvocato sposato che rispondeva al nome di James Vaughan Home.
 
La donna lascia quel bambino al nonno. Quando John ha 5 anni, il nonno muore e lui viene affidato a una famiglia. Però, ben presto, questa non viene più pagata per il mantenimento del bambino e John va a finire in una casa di lavoro, la [[San Asaph]], l'equivalente di una casa di correzione. Nel 1847, una commissione d'inchiesta constata che nella casa si "commette ogni sorta di abuso", diretta da un alcoolizzatoalcolizzato "che si prendeva tutte le libertà sugli occupanti". I bambini dividevano i letti e, quando non erano maltrattati dagli adulti, i più anziani si rivalevano sui più piccoli, anche la notte. John Rowland viene perseguitato tutta la vita dalla fobia per la sessualità e la vicinanza corporale.
 
In ogni modo, deve al soggiorno in questa casa di lavoro una certa educazione scolastica. Il ragazzo era un buon allievo, interessato alla geografia. Per le sue buone prestazioni, gli viene donata una bibbia con la dedica del vescovo. John incontra solo una volta sua madre durante quel periodo, quando la donna porta altri due suoi bambini a San Asaph.