Ettore Mangano: differenze tra le versioni

m
Nessun oggetto della modifica
Fu eletto deputato all'[[Assemblea regionale siciliana]] nel collegio di Agrigento per il [[Movimento Sociale Italiano]], subentrando a [[Edoardo Marino]] nel 1953 <ref>http://www.ars.sicilia.it/deputati/scheda.jsp?idDeputato=277&idLegis=2</ref> e poi confermato nel 1955.
 
Nel 1958 venne eletto assessore regionale all'industria e Comemrcio nella giunta di [[Silvio Milazzo]], un governo che vedeva insieme comunisti e missini con la DC all'opposizione, fino al 1959, e che fu noto come [[Milazzismo]] <ref>[https://books.google.it/books?id=goHbCgAAQBAJ&pg=PA98&lpg=PA98&dq=ettore+mangano+msi&source=bl&ots=llLTutubDX&sig=HyDPoeGA1MJtXcG69i6sfBI2KM8&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwi2qZG40YrTAhWF0RQKHWscAdcQ6AEIJDAC#v=onepage&q=ettore%20mangano%20msi&f=false [[Vittorio Nisticò]], ''Accadeva in Sicilia: Gli anni ruggenti dell'«Ora» di Palermo'']</ref>
Rieletto all'ARS nel 1959, fu Deputato Questore. Riconfermato nel 1963, fu Rettore ordinario dell'[[Provincia di Agrigento|Amministrazione provinciale di Agrigento]] e commmissario prefettizio del comune di [[Lucca Sicula]] <ref>http://www.ars.sicilia.it/deputati/scheda.jsp?idDeputato=277&idLegis=5</ref>
 
==Note==
<references/>
105 461

contributi