Differenze tra le versioni di "Sarin"

1 byte aggiunto ,  2 anni fa
m
Come gli altri agenti nervini, il Sarin colpisce il [[sistema nervoso]] degli organismi viventi, in particolare mammiferi e uccelli. Il Sarin è in grado di neutralizzare [[Acetilcolinesterasi|l'acetilcolinesterasi]], un [[enzima]] presente nello spazio [[Sinapsi|sinaptico]] all'estremità dei neuroni che in condizioni normali serve a distruggere l'[[acetilcolina]], un neutrotrasmettitore che dovrebbe essere eliminato dopo l'uso. In assenza di acetilcolinesterasi, l'acetilcolina non viene eliminata e si accumula nello spazio intersinaptico, ciò rende impossibile la trasmissione dell'impulso lungo le fibre nervose danneggiando il loro funzionamento e dando luogo a una serie di effetti a cascata.
 
I primi sintomi dell'esposizione a Sarin sono difficoltà respiratoria e contrazione delle [[Pupilla (anatomia)|pupille]]. Segue una perdita progressiva del controllo delle funzioni corporee, salivazione, spesso si verifica [[vomito]] e perdita di urina e feci. La distruzione del sistema nervoso centrale comporta la progressiva contrazione e perdita di funzionalità di tutti i muscoli innervati, incluso il diaframma, bloccando quindi anche il movimento respiratorio e provocando così il soffocamento a seguito di spasmi convulsivi. Il Sarin penetra attraversa anche la barriera sangueamato-cervelloencefalica, una concentrazione significativa nel sangue quindi attacca l'encefalo anche direttamente, perciò la parte finale dei sintomi può comportare uno [[coma|stato comatoso]] che può instaurarsi prima del soffocamento
Un individuo esposto a contaminazione da Sarin, sebbene in quantità non letali, può presentare danni neurologici irreversibili.
 
9

contributi