Differenze tra le versioni di "Eurovision Song Contest 2017"

 
==Controversie==
*{{ESC|Francia}}: [[France 2]], canale nazionale della Francia, ha annunciato che [[Alma (cantante francese)|Alma]] avrebbe rappresentato il Paese con il brano ''[[Requiem (Alma)|Requiem]]'' il 9 febbraio 2017.<ref name="francia"/> Il 17 febbraio 2017, però, è stato scoperto che il brano dell'artista era stato registrato ed eseguito prima della deadline indetta dall'[[Unione europea di radiodiffusione|UER]], il 1 ° settembre 2016, che pertanto potenzialmente violava la politica di presentazione delle canzoni dell'UER. Ulteriori ricerche dimostrano che la canzone incriminata è stata eseguita alla fine di gennaio 2015.<ref>{{Cita web|url=http://wiwibloggs.com/2017/02/17/alma-requiem-before-deadline/174885/|titolo=France: Alma performed “Requiem” before the deadline – but should it be disqualified?|sito=wiwibloggs|accesso=17 febbraio 2017}}</ref> Intanto l'emittente francese ha sostenuto di non aver violato le norme dell'UER, non è stata presa una decisione definitiva riguardo alla squalifica del Paese fino ad allora.<ref>{{Cita web|url=https://eurovoix.com/2017/02/17/france-requiem-not-break-eurovision-rules-according-france-2/|titolo=France: “Requiem” Does Not Break Eurovision Rules According To France 2|sito=Eurovoix|accesso=17 febbraio 2017}}</ref> Successivamente, in 21 febbraio 2017, è stato annunciato che Alma insieme ai suoi collaboratori erano al lavoro ad una versione bilingue del brano per evitare la squalifica dalla competizione.<ref>{{Cita web|url=http://wiwibloggs.com/2017/02/21/alma-im-working-bilingual-version-requiem-eurovision/176249/|titolo=Alma: “I’m working on a bilingual version of Requiem for Eurovision”|autore=Cristian Scarpone|sito=wiwibloggs.com|lingua=en|accesso=21 febbraio 2017}}</ref>
 
*{{ESC|Russia}}: La cantante russa [[Julia Samojlova]] è stata selezionata per rappresentare la Russia nella competizione con il brano ''[[Flame is burning]]''. Tuttavia, il 22 marzo 2017 è stato rilasciato un divieto di accesso sul territorio ucraino nei suoi confronti di una durata di tre anni per aver attraversato illegalmente il confine ucraino in occasione di un'esibizione in [[Penisola di Crimea|Crimea]]; è la prima edizione dove lo Stato organizzatore non permette ad un'artista di entrare nel Paese.<ref name=Russiaban>{{Cita web|url=https://eurovoix.com/2017/03/22/russia-yulia-samoiliva-entering-ukraine/|titolo=Russia: Yulia Samoilova Banned From Entering Ukraine|autore=Anthony Granger|sito=Eurovoix|data=22 marzo 2017|accesso=2 aprile 2017}}</ref> [[Jon Ola Sand]], dopo aver confermato la notizia, ha spiegato che l'[[Unione europea di radiodiffusione|EBU]] deve attenersi alle leggi locali del Paese organizzatore. Tuttavia ha detto di essere profondamente in disaccordo con questa decisione, spiegando che: “''Va contro lo spirito del concorso e la nozione di inclusività che si pone nel cuore dei suoi valori. Continueremo a dialogare con le autorità ucraine con l’obiettivo di assicurare che tutti gli artisti possano esibirsi al 62° Eurovision Song Contest a Kiev''”.<ref>{{Cita web|url=http://www.eurofestivalnews.com/2017/03/22/eurovision-2017-vietato-a-julia-samoylova-russia-lingresso-in-ucraina-per-tre-anni/|titolo=Eurovision 2017: vietato a Julia Samoylova (Russia) l'ingresso in Ucraina per tre anni|sito=Eurofestival News|data=22 marzo 2017|accesso=2 aprile 2017}}</ref> Tuttavia il 31 marzo 2017 il divieto di accesso nei confronti della Samojlova è stato reso definitivo. A confermare tutto ciò è stato il Ministro degli Esteri ucraino Pavel Klimkin spiegando che: "''La risposta è semplice. Concessioni, formali o informali, sono impossibili perché la legge deve essere applicata a tutti. Se la legge viene violata, ogni passo indietro è fuori discussione''".<ref>{{Cita web|url=http://www.eurofestivalnews.com/2017/03/31/eurovision-lucraina-non-molla-niente-concessioni-alla-russia/|titolo=Eurovision, l'Ucraina non molla: niente concessioni alla Russia|autore=eurofestival|sito=Eurofestival News|data=31 marzo 2017|accesso=2 aprile 2017}}</ref> L'EBU aveva offerto all'emittente russa [[Pervyj kanal|Channel One Russia]] un compromesso permettendo all'artista di esibirsi in collegamento via satellite da una sede a scelta dell'emittente, ma l'offerta è stata rifiutata sia da Channel One Russia che dal governo ucraino.<ref name="bbc-remoteperform">{{Cita web|titolo=Eurovision: Russia's entry Julia Samoilova 'could perform via satellite'|url=http://www.bbc.com/news/entertainment-arts-39367029|sito=BBC News|accesso=23 marzo 2017}}</ref><ref name="sputnik-noch1">{{Cita web|titolo=Russia's Channel One Rejects Eurovision Organizers' Video Broadcast Offer|url=https://sputniknews.com/russia/201703231051902764-russia-rejects-eurovision-broadcast-offer/|editore=Sputnik International|accesso=23 marzo 2017}}</ref><ref>{{Cita web|titolo=Первый канал отказался дистанционно транслировать выступление Самойловой на «Евровидении»|url=https://tjournal.ru/42335-pervii-kanal-otkazalsya-distancionno-translirovat-vistuplenie-samoilovoi-na-evrovidenii|editore=TJournal|accesso=31 marzo 2017}}</ref> Il 13 aprile 2017 Channel One Russia ha annunciato quindi ufficialmente che la Russia non avrebbe partecipato alla gara e non avrebbe più trasmesso l'evento.<ref>{{Cita web|url=http://www.eurofestivalnews.com/2017/04/13/eurovision-2017-la-russia-non-trasmettera-levento/|titolo=Eurovision 2017: la Russia non trasmetterà l'evento|sito=Eurofestival News|data=13 aprile 2017|accesso=14 aprile 2017}}</ref><ref>{{Cita web|url=http://www.eurofestivalnews.com/2017/04/13/eurovision-2017-lebu-la-russia-non-e-piu-in-grado-di-partecipare/|titolo=Eurovision 2017: l'EBU "La Russia non è più in grado di partecipare"|autore=Federico Rossini|sito=Eurofestival News|data=13 aprile 2017|accesso=14 aprile 2017}}</ref>
Utente anonimo