Chaff: differenze tra le versioni

36 byte aggiunti ,  5 anni fa
(fix grammatica)
Bisogna attendere il 1941, in piena [[Seconda Guerra Mondiale]], perché R. V. Jones, un importante esponente inglese degli studi sulla guerra elettronica del "Telecommunications Research Establishment" ('''TRE'''), avviasse sperimentazioni più avanzate, e per questo il professor Jones viene considerato l'inventore del ''chaff''.
 
All'inizio del 1942 Jones incaricò Joan Curran di praticare esperimenti che diedero ottimi risultati nel contrastare il funzionamento dei radar tedeschi dell'epoca; gli inglesi riuscirono a trafugare informazioni da un radar tedesco del tipo Würzburg installato nei pressi di Bruneval in [[Normandia]] ([[John Dutton Frost#Operazione Biting|Operazione Biting]]), scoprendo che i sistemi tedeschi operavano solo in un ristretto campo di frequenze intorno ai 560 [[MHz]]<ref>{{Cita web|autore=BBC|url=http://www.bbc.co.uk/dna/h2g2/brunel/a591545|titolo=the history of radar|accesso=28 dicembre 2006|lingua=en|editore=BBC}}</ref>, rendendoli quindi molto vulnerabili a contromisure ottimizzate su quelle lunghezze d'onda. Il progetto venne considerato ''top secret'' e venne scelto un nome il più casuale possibile nel corso di una riunione nell'ufficio del responsabile del TRE. Per evitare qualsiasi legame tra la funzione e il nome in codice del progetto venne scelto un oggetto casuale visibile ai presenti e si optò per "'''window'''" (finestra)<ref name = "chemring ">{{Cita web|autore=V. A. Pheasant|url=http://www.chemring.co.uk/chg/aboutus/history/centenary/sixty_anniversary.pdf|titolo=The Sixtieth anniversary of window|accesso=28 dicembre 2006|formato=pdf|lingua=en|editore=Chemring Countermeasures|data=06-2003}}</ref>.
 
Anche la Germania ottenne esiti simili; nel corso delle sperimentazioni vicino a una località berlinese, Düppel, furono riscontrati gli effetti che questo tipo di contromisure avevano sui radar; il maresciallo [[Hermann Göring|Göring]], impressionato dai resoconti, ordinò di interrompere gli studi sul "Düppel" (nome tuttora usato in Germania) con l'apposizione del segreto militare, per la preoccupazione dell'uso che ne potevano fare le nazioni Alleate.
Utente anonimo