Differenze tra le versioni di "Repubblica di Lucca"

 
== Confini e ripartizione amministrativa ==
I confini della repubblica lucchese nel XVIII secolo, seguivano grosso modo quelli dell'odierna provincia ad eccezione di gran parte della [[Versilia]], sottoposta prima ai genovesi, poi ai fiorentini (XV secolo), e della [[Garfagnana]] che, dal [[XIV-XV secolo]], passa progressivamente sotto la potestà [[Este|estense]] e, per quanto concerne [[Barga|Barga ed il suo distretto]], a quella dei [[Medici]]. Infatti nell'alta vallata del [[Serchio]] a Lucca era rimasto il possesso di sole due [[enclave|exclaves]] in territorio modenese: [[Castiglione di Garfagnana]] con l'intera valle del torrente omonimo, con [[San Pellegrino in Alpe]] fino al crinale segnato dai passi delle Forbici e della Foce delle Radici, [[Minucciano]] e [[Gorfigliano]] fino al [[Monte Pisanino]]. In [[Versilia]] aveva inoltre la minuscola exclave di [[Montignoso]] fino al [[Lago di Porta]] e il litorale. Lo stato era ripartito in tre province a loro volta suddivise in distretti amministrativi retti da commissari della repubblica o vicari governativi.<ref>''Repubblica...'', p. 32</ref>
 
'''''Provincia delle VI Miglia''''' (suddivisa in 7 bande)
Utente anonimo