Santo Stefano di Briga: differenze tra le versioni

m (Bot: Correggo errori comuni)
 
== Il castello dei Gotho di Santo Stefano di Briga ==
{{D|castello dei Gotho}}
Le notizie certe al riguardo sono quelle riferite da Govan Luca Barberi, nei suoi Capibrevi, affermando che il casale di Santo Stefano di Brica era stato concesso in feudo da Re Federico a ''magistro Roberto de Naso messanensi'' con Regio Privilegio dato a Polizzi nel 1359. Successivamente detto casale con privilegio di re Martino dato a Messina il 13 maggio XIII Indizione 1365, fu dato in feudo a Giovanni de Saccano ''messanensi, suisque imperpetuum heredibus eius de corpore legitime descendentibus iure Francorum, sub consueto militari servicio''. Gli successe Pietro Saccano, suo figlio, che lo ebbe confermato con privilegio di Re Martino del 12 ottobre II Indizione 1393.
 
Utente anonimo