Apri il menu principale

Modifiche

annullata cancellazione della foto del ministro +corsivo
}}
 
[[File:CarloCalendaMinistero.jpg|thumb|198x198px|[[Carlo Calenda]], Ministro dello Sviluppo economico]]
Il '''Ministero dello sviluppo economico (MiSE)''' è il [[dicastero]] del [[governo della Repubblica Italiana|governo italiano]] che comprende [[politica industriale]], [[commercio internazionale]], [[Telecomunicazione|comunicazioni]] ed [[Produzione di energia elettrica|energia]]. È stato istituito nel [[2006]], a seguito della riorganizzazione del Ministero delle attività produttive (fino al [[2001]] Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato), al quale nel [[2008]] sono stati accorpati il [[Ministero delle comunicazioni]] e il [[Ministero del commercio internazionale]].
 
L'attuale [[Ministro della Repubblica Italiana|ministro]] è [[Carlo Calenda]] dal 10 maggio [[2016]], dopo le dimissioni di [[Federica Guidi]]<ref>{{Cita web|url=http://www.repubblica.it/economia/2016/03/31/news/guidi_intercettazione_emendamento_inchiesta-136632773/?rss|titolo=La ministra Guidi si è dimessa per l'intercettazione con il compagno: "Domani passa l'emendamento"|sito=Repubblica.it|accesso=2016-04-05}}</ref> e il breve ''[[Ad interim|''interim]]'']] di [[Matteo Renzi]]<ref>{{Cita web|url=http://www.repubblica.it/politica/2016/04/05/news/governo_entro_settimana_scelto_nuovo_ministro_dello_sviluppo_economico-136965898/?ref=HREC1-4|titolo=Governo, Mattarella affida a Renzi interim del ministero dello Sviluppo economico|sito=Repubblica.it|accesso=2016-04-05}}</ref>.
 
La sede principale è [[Palazzo Piacentini (Roma)|Palazzo Piacentini]], in [[via Vittorio Veneto]].
1 353

contributi