Apri il menu principale

Modifiche

Platini non è un centrocampista.
Con la vittoria nella competizione, infine, la Juventus divenne il primo – e rimane tuttora l'unico – club al mondo ad avere conquistato almeno una volta tutti i trofei ufficiali a livello internazionale.<ref>{{cita news|lingua=es|url=http://hemeroteca.lavanguardia.es/preview/2003/05/15/pagina-55/34004153/pdf.html|titolo=La primera final italiana|pubblicazione=La Vanguardia|p=55|data=15 maggio 2003|formato=PDF}}</ref><ref>{{cita news|url=http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/action,viewer/Itemid,3/page,0015/articleid,1010_02_1985_0313_0015_19082558/|titolo=Juve, sei proprio la più grande|pubblicazione=La Stampa|data=9 dicembre 1985|p=15}}</ref> Invece, i difensori italiani [[Gaetano Scirea]] e [[Antonio Cabrini]] divennero i primi calciatori europei a vincere tutte le [[Statistiche delle competizioni UEFA per club#Giocatori vincitori di tutte le competizioni UEFA per club|competizioni internazionali per club]]; allo stesso tempo, l'allenatore [[Giovanni Trapattoni]] divenne il [[Statistiche delle competizioni UEFA per club#Allenatori vincitori di tutte le maggiori competizioni UEFA per club|primo tecnico europeo]] – e rimane tuttora l'unico – a fare altrettanto.<ref>{{cita news|url=http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/action,viewer/Itemid,3/page,0016/articleid,1010_02_1985_0313_0016_19082649/|titolo=Il presidente Tessone ce l'ha con l'arbitro|pubblicazione=La Stampa|data=9 dicembre 1985|p=16}}</ref>
 
Il centrocampistacalciatore francese [[Michel Platini]] fu eletto miglior calciatore della partita.<ref name="MVP 1985 Intercontinental Cup">{{cita web|lingua=en|url=http://www.fifa.com/classicfootball/clubs/matchreport/newsid=512136.html|titolo=Toyota Cup 1985|sito=fifa.com|urlarchivio=https://archive.is/fGcb|dataarchivio=16 dicembre 2012}}</ref>
 
In Italia, la partita passò alla storia sul versante [[Mezzo di comunicazione di massa|mediatico]] anche per la rottura del fin lì [[Televisione in Italia|monopolio televisivo]] della [[RAI]] nello sport. Per la prima volta nel Paese, un grande evento sportivo non venne trasmesso dalla TV di Stato<ref>{{cita news|autore=Ugo Buzzolan|url=http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,0025/articleid,1010_01_1985_0273_0027_14116179/|titolo=C'è una cosa nuova oggi in tv il grande calcio su Canale 5|pubblicazione=La Stampa|data=8 dicembre 1985|p=25}}</ref> bensì da [[Canale 5]], che inizialmente mandò in onda la sfida in [[diretta televisiva]] limitatamente alla [[Lombardia]], stante l'allora divieto per le [[TV private]] di trasmettere in diretta sul territorio nazionale, e poi in replica in tutta la penisola.<ref>{{cita news|autore=Gianni Romeo|url=http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,28/articleid,1010_01_1985_0274_0028_14116885/|titolo=La Juve ha vinto a Tokyo? Non chiedetelo alla Rai...|pubblicazione=La Stampa|data=10 dicembre 1985|p=28}}</ref>
Utente anonimo