Differenze tra le versioni di "Martire"

193 byte rimossi ,  2 anni fa
m
Annullate le modifiche di 145.64.134.245 (discussione), riportata alla versione precedente di Phantomas
m (Annullate le modifiche di 145.64.134.245 (discussione), riportata alla versione precedente di Phantomas)
Il '''martire''' (dal greco μάρτυς - [[testimone (religione)|testimone]]) è colui che ha testimoniato la propria [[fede]] e la propria vita a favore della vita,o [[Ideologia|ideale]] nonostante la [[persecuzione]], senza quindi abiurarla, anche a costo di eventuali pene corporali o morte.
 
È un concetto presente in più religioni. Il termine è mal utilizzato per estensione anche in forma laica ("martire della patria", "martire del lavoro"), intendendolo come "eroe", per onorare atti di particolare eroismo compiuti a difesa della propria nazione o nello svolgimento della propria professione.
Colui che invece ricerca la grandezza ed accetta l eventuale morte per un ideale e' chiamato "eroe", da non confondere con il termine martire.
 
È un concetto presente in più religioni. Il termine è mal utilizzato per estensione anche in forma laica ("martire della patria", "martire del lavoro"), intendendolo come "eroe", per onorare atti di particolare eroismo compiuti a difesa della propria nazione o nello svolgimento della propria professione.
 
==Storia==
128 778

contributi