Gunnlaugr Illugason: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  5 anni fa
replaced: →, typos fixed: cosidetto → cosiddetto using AWB
(Note va prima di Bibliografia)
(replaced: →, typos fixed: cosidetto → cosiddetto using AWB)
 
== Biografia ==
Gunnlaugr nacque attorno al [[983]]. Fin dall'infanzia dimostrò un carattere impetuoso e difficile. Dopo un diverbio con il padre Illugi, Gunnlaugr lasciò la casa paterna a dodici anni e si trasferì a Borg, presso Þorsteinn Egilsson, il figlio di [[Egill Skallagrímsson|Egill Skallagrimsson]]. A Borg conobbe Helga, figlia di Þorsteinn, allora considerata la donna più bella d'Islanda. Nei poemi si dice che Helga aveva capelli talmente lunghi che poteva vi si poteva avvolgere dentro.
 
Quando Gunnlaugr raggiunse i diciott'anni partì per l'estero. All'epoca era comune che i ragazzi, quando si pensava fossero maturi abbastanza, andassero in altri paesi per commerciare e crearsi nuove relazioni. Helga si impegnò a sposarlo, ma solo a patto che Gunnlaugr fosse tornato entro tre anni.
 
Gunnlaugr visitò le corti reali di Norvegia, d'Irlanda, d'Inghilterra, delle Orcadi e di Svezia. Qui, egli conobbe il re [[Olof Skötkonung]] e incontro il suo eterno rivale, il guerriero e scaldo Hrafn Önundarson. In Inghilterra Gunnlaugr rimase al servizio di re [[Etelredo II d'Inghilterra|Æþelræd II]], ma ciò gli fece ritardare il ritorno in Islanda. Passati i quattro anni, vedendo che Gunnlaugr non tornava, Þorsteinn Egilsson fece sposare Helga con il rivale di Gunnlaugr, Hrafn Önundarson. Quando tornò, Gunnlaugr andò su tutte le furie. Presentandosi all'Althing, sfidò Hrafn a duello, il cosidettocosiddetto [[Holmgang|hólmgang]].
 
Il duello, che fu l'ultimo concesso in Islanda, terminò con un pareggio. Da quel momento l'[[Holmgang|hólmgang]] venne proibito<ref>(Randolph Quirk, 1957)</ref>. I due duellanti decisero di battersi in Norvegia, nel [[1008]]. Gunnlaugr sconfisse Hrafn, ma ne venne mortalmente ferito. Dopo pochi giorni, morì, all'età di 25 anni<ref>''Gunnlaugs saga ormstungu'', cap. XII</ref>. Helga si risposò poco tempo dopo con un uomo di nome Thorkell Hallkelsson, ma non dimenticò mai la morte di Gunnlaugr. Il suo unico sollievo era guardare un lussuoso cappotto che lui le aveva donato. Helga soffrì così tanto la sua perdita che un giorno, mentre fissava il cappotto, cadde sulle braccia del marito e morì<ref>"Romeo and Juliet of The North: Gunnlaugs saga ormstungu", in [http://sagasteads.blogspot.it/2011/09/romeo-and-juliet-of-north-gunnlaugs.html The Saga-Steads of Iceland: A 21st-Century Pilgrimage] , 2011</ref>.