Apri il menu principale

Modifiche

m
Orfanizzo quartieri di Genova
 
A partire dal [[XIII secolo]] ebbe inizio, per opera degli ordini religiosi, una prima colonizzazione del fondovalle. Grazie anche al contributo di ricche famiglie patrizie genovesi sorsero nuovi insediamenti monastici, talvolta con annesso “[[ospedale|ospitale]]” per malati, indigenti, [[pellegrinaggio|pellegrini]] e viandanti.
Nel giro di pochi decenni sorgono il [[convento]] [[Ordine francescano|francescano]] alla [[Chiesa di San Francesco alla Chiappetta|Chiappetta]] [[Bolzaneto]] (famiglia Lercari, 1291), quello [[Ordine certosino|certosino]] di [[Chiesa di San Bartolomeo della Certosa|S. Bartolomeo]] alla [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Certosa|Certosa di Rivarolo]] (famiglia Dinegro, 1297), quello [[Ordine di San Benedetto|benedettino]] del [[Abbazia di San Nicolò del Boschetto|Boschetto]] (famiglia Grimaldi, 1410), al confine tra Cornigliano e Rivarolo, e gli scomparsi ospitali di S. Biagio del Borghetto<ref>L'ospedale di San Biagio si trovava dove oggi sorge la moderna chiesa del SS. Nome di Gesù del Borghetto.</ref> (famiglia Leccavela, 1178) e di S. Margherita di Morigallo ([[XII secolo]])<ref>''A Morigallo esisteva nel 1222 un Monastero con spedale attiguo pei pellegrini: di quell'edifizio or non resta che la Chiesuola di S. Margherita, posseduta dai [[Canonico|Canonici]] di [[Basilica di Santa Maria delle Vigne|S. Maria delle Vigne]]. In altri tempi ivi aiutarono promiscuamente alcuni religiosi di ambo i sessi; e sembra che fossero dell'ordine degli [[Umiliati]], poiché nei primi anni del [[XIII secolo|secolo XIII]], certa Agnesina, secondo l'uso di quelle suore, erane la Ministra, e nominava il [[Rettore (ecclesiastico)|rettore]] della Chiesa.'' ([[Attilio Zuccagni-Orlandini]], "Corografia fisica, storica e statistica dell'Italia e delle sue Isole", vol. 3, 1839)</ref>,<ref>Anche la chiesa annessa al convento, ancora esistente nel 1839, sarebbe scomparsa nei decenni successivi a causa dell'espansione delle industrie.</ref> A questi più tardi si aggiusero nel 1612 il convento [[Ordine francescano|francescano]] di N.S. della Misericordia a Rivarolo (convertito in [[ospedale]] nell'Ottocento) e nel 1640 quello dei [[Ordine dei frati minori cappuccini|Cappuccini]] a Pontedecimo.
 
Dal [[XIII secolo|XIII]] al [[XV secolo]] a Genova avvennero continue lotte per il dominio della città tra le fazioni dette Rampini ([[Guelfi e ghibellini|Guelfi]]) e Mascherati ([[Guelfi e ghibellini|Ghibellini]]).
===== [[Rivarolo (Genova)|Rivarolo]] =====
[[File:Genova Rivarolo chiesa Assunta.jpg|thumb|La chiesa di S. Maria Assunta]]
* [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Chiesa di S. Maria Assunta|Chiesa di Santa Maria Assunta]]. Citata in un documento del 1012, fu un'importante [[pieve]] della bassa Val Polcevera. Più volte rimaneggiata fu completamente ricostruita tra il 1643 e il 1646.
* [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Chiesa di S. Caterina di Begato|Chiesa di Santa Caterina in Begato]]. Citata per la prima volta in un documento del 1514; ricostruita ed eretta in parrocchia nel [[XVII secolo]], subì gravi danni nelle guerre del 1747 e del 1800 e fu nuovamente ricostruita nel [[XIX secolo]].
* [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Chiesa di S. Ambrogio di Fegino|Chiesa di Sant'Ambrogio di Fegino]]. Citata in un documento del 1311, ricostruita nel [[XVII secolo]] e completamente ristrutturata nel 1871, quando fu innalzata anche la grande [[cupola]].
* [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Chiesa di S. Anna di Teglia|Chiesa di Sant'Anna di Teglia]]. Costruita nel 1834 sul sito di una precedente [[cappella]] seicentesca ed eretta in parrocchia nel 1884.
 
===== [[Bolzaneto]] =====
Il "Forte Diamante", posto sulla vetta del monte omonimo, nel territorio del comune di [[Sant'Olcese]], sorge più arretrato rispetto ai Due Fratelli. Tra i forti genovesi è uno dei meglio conservati; fu costruito nel Settecento dalla Repubblica di Genova e completato ed ampliato nella prima metà dell'Ottocento dal governo sabaudo.
 
Questi forti possono essere raggiunti attraverso brevi percorsi escursionistici (circa un'ora di cammino), dalla Val Polcevera, con inizio da [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Begato|Begato]] o Geminiano, da [[Trensasco]] (frazione di [[Sant'Olcese]]) oppure da [[Genova]], partendo dal [[Righi]].
 
<gallery>
 
===Quartiere di [[Rivarolo (Genova)|Rivarolo]]===
* [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Fegino|Fegino]], in [[lingua ligure|ligure]] ''Fegin''
* [[Trasta]], in [[lingua ligure|ligure]] ''Trasta''
 
 
===Quartiere di [[Pontedecimo]]===
* [[San Quirico (quartiere di Genova)#San Biagio|San Biagio]], in [[lingua ligure|ligure]] ''San Giaxo'' (''San Giajo, con la “j” francese)
* [[Pontedecimo]], in [[lingua ligure|ligure]] ''Pontedeximo'' (''Puntedejimu, con la “j” francese)
 
 
==== Quartiere di [[Rivarolo (Genova)|Rivarolo]] ====
* [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Certosa|Certosa]], in [[lingua ligure|ligure]] ''Certosa'' (''Certusa'')
* [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Certosa|Borghetto]], in [[lingua ligure|ligure]] ''Borghetto'' (''Burghettu'')
* [[Rivarolo (Genova)|Rivarolo]], in [[lingua ligure|ligure]] ''Roieu o Rieu'' (''Ruiø o Riø'')
* [[Rivarolo (quartiere di Genova)#Teglia|Teglia]], in [[lingua ligure|ligure]] ''Teggia''
 
====Quartiere di [[Bolzaneto]]====
490 467

contributi