Differenze tra le versioni di "Fattore campo"

Fix minori, link e note
(Fix minori, link e note)
 
==Esempi di dati quantitativi==
* Riguardo al [[Calcio (sport)|calcio]], uno studio condotto dalla [[Harvard University]] giunge alla conclusione che ad un aumento di {{Formatnum:10000}} [[Tifo sportivo|tifosi]] favorevoli tra il pubblico, corrisponderebbero, in media 0,1 [[gol]] in più a partita.<ref name="BBC>{{cita NEWS web| UK | England | Study reveals referees' home bias">[url=http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/england/6629397.stm|titolo=Study reveals news.bbc]referees' home bias|data=6 maggio 2007|lingua=inglese}}</ref>
* In Germania, la [[Fußball-Bundesliga 2007-2008]] registrò in 306 partite: 143 vittorie casalinghe (46,7 %), 85 vittorie esterne (27,8 %) e 78 pareggi (25,5%).<ref>[{{cita web|url=http://www.bundesliga.de/de/ bundesliga|titolo=Bundesliga.de]|lingua=tedesco}}</ref> A partire dal [[2000]], si è tuttavia registrata una chiara tendenza al declino dell'importanza del fattore campo nel calcio tedesco.<ref>[{{cita web|url=http://www.n-tv.de/sport/fussball/Ein-Heimspiel-ist-kein-Vorteil-mehr-article1979611.html|titolo=Ein n-tv.de]Heimspiel ist kein Vorteil mehr|autore=Christoph Wolf|data=22 novembre 2010|lingua=tedesco}}</ref>
* Il [[Serie A|campionato di Serie A]] [[Serie A 2015-2016|2015-16]] ha fatto registrare, in 380 incontri: 175 vittorie casalinghe (46 %), 110 vittorie esterne (29 %) e 95 pareggi (25 %).<ref>{{Cita libro|titolo=Almanacco Illustrato del Calcio 2017|editore=[[Panini (azienda)|Panini Editore]]|anno=2016|città=Modena|pagina=407|ISBNISSN=977112933800811293381}}</ref>
* Le 20 edizioni dei [[Campionato mondiale di calcio|campionati mondiali]], dal [[1930]] al [[2014]], hanno visto per 6 volte il trionfo della [[Nazionale di calcio|Nazionale]] ospitante: l'{{NazNB|CA|URY}} nel [[Campionato mondiale di calcio 1930|1930]], l'{{NazNB|CA|ITA}} nel [[Campionato mondiale di calcio 1934|1934]], l'{{NazNB|CA|ENG}} nel [[Campionato mondiale di calcio 1966|1966]], la {{NazNB|CA|FRG}} nel [[Campionato mondiale di calcio 1974|1974]], l'{{NazNB|CA|ARG}} nel [[Campionato mondiale di calcio 1978|1978]] e la {{NazNB|CA|FRA}} nel [[Campionato mondiale di calcio 1998|1998]].<ref>[{{cita web|url=http://www.rsssf.com/miscellaneous/wcwinners.html|titolo=World rsssf]Cup Champions Squads 1930 - 2014|lingua=inglese}}</ref> In quattro occasioni, la nazionale laureatasi campione proveniva da un [[continente]] diverso rispetto a quello che ha ospitato il torneo: il {{NazNB|CA|BRA}} ha vinto in [[Svezia]] (nel [[1958]]) e in [[Giappone]]-[[Corea del Sud]] (nel [[2002]]), la {{NazNB|CA|ESP}} in [[Sudafrica]] (nel [[2010]]) e la Germania in [[Brasile]] (nel 2014).
* Per quanto riguarda invece i [[Campionato europeo di calcio|campionati europei]], le 15 edizioni (dal [[1960]] al [[2016]]) hanno visto in 3 occasioni la vittoria finale della nazione di casa: la Spagna nel [[Campionato europeo di calcio 1964|1964]], l'Italia nel [[Campionato europeo di calcio 1968|1968]] e la Francia nel [[Campionato europeo di calcio 1984|1984]].
 
==Cause==
Il vantaggio che comporta la scelta di un [[impianto sportivo]] può essere decisamente palese: per esempio, l'[[Estadio Hernando Siles]] di [[La Paz]] è situato a {{Formatnum:3600}} metri sul [[livello del mare]] e favorisce quindi i giocatori che, come i boliviani, sono abituati a giocare a tali altitudini; di conseguenza, il suo riconoscimento come [[stadio]] per eventi internazionali risulta controverso;<ref>[{{cita web|url=http://larepublica.pe/19-10-2009/bolivia-se-prepara-para-recurrir-al-tas-un-posible-veto-al-futbol-en-altura|titolo=Bolivia fussballportalse larepublica.pe]prepara para recurrir al TAS un posible veto al fútbol en altura|data=19 ottobre 2009|lingua=spagnolo}}</ref> <ref>[{{cita web|url=https://sports.vice.com/es_mx/article/entre-fantasmas-y-altitud-el-hernando-siles-es-el-estadio-mas-temido-de-america|titolo=Entre sports.vice.com]fantasmas y altitud, el Hernando Siles es el estadio más temido de América|autore=Andrés Corona|data=27 ottobre 2015|lingua=spagnolo}}</ref> effetti analoghi possono essere inoltre prodotti da altri fattori [[clima]]tici di una zona. Gioca un ruolo palese anche la conoscenza del terreno di gara: un atleta di uno [[sport individuale]] (come uno [[sci]]atore o un [[tennis]]ta) che conosca il campo di gara risulta avvantaggiato nei confronti dei suoi avversari. Nel caso del [[baseball]], è addirittura il regolamento ad avvantaggiare la squadra di casa, dato che le conferisce il diritto all'ultima [[Battuta (baseball)|battuta]]. Il fenomeno del fattore campo è comunque osservabile anche in contesti dove non interferiscono i palesi fattori appena menzionati, e sulla natura del fenomeno il dibattito è tutt'altro che concluso. Per quanto riguarda fattori di natura puramente emotiva come i fischi, l'incitamento o il rincuoramento di un pubblico amico oppure ostile, i loro effetti sui risultati concreti della [[Gara sportiva|competizione]] non sono direttamente osservabili e sono quindi complicati da analizzare secondo il [[metodo scientifico]].
* Il sommenzionato studio dell'Università di Harvard attribuisce comunque grande importanza all'influsso del pubblico sul [[Prestazione sportiva|rendimento]] degli atleti.<ref name="BBC NEWS | UK | England | Study reveals referees' home bias"/>
* Stando alle teorie dello psicologo Nick Neave, giocherebbe un ruolo decisivo il legame emotivo tra i giocatori ed il proprio territorio di competenza: in atleti [[Maschio|maschi]], il livello di [[testosterone]] aumenterebbe, prima di una gara in casa, in misura maggiore che prima di una trasferta.<ref>[{{cita web|url=http://www.zeit.de/2002/13/Erforschung_einer_Spezies|titolo=Erforschung Dieeiner Zeit]Speziesa|autore=Urs Willmann|data=21 marzo 2002|lingua=tedesco}}</ref>
* Secondo la rivista ''[[Sports Illustrated]]'' ad avvantaggiare la squadra di casa sarebbero invece fattori più semplici: prendendo in considerazione diversi possibili aspetti, il recente articolo della rivista giunge alla conclusione che non lo [[Stress (medicina)|stress]] del viaggio, non l'incoraggiamento dei [[Tifo sportivo|tifosi]], non le sole caratteristiche di un impianto sportivo, ma l'influsso del pubblico su [[Arbitro sportivo|arbitri]] e giudici (anche solo inconsciamente influenzati nelle loro scelte) sarebbe il fattore cruciale.<ref>Moskowitz,{{cita Tobias Jnews|url=https://www., and Lslideshare. Jon Wertheim, "net/sloansportsconf/the-real-reasons-behind-the-home-field-advantage|titolo=What's Really Behind Home Field Advantage",|autore1=Moskowitz|autore2=J.Tobias|autore3=L. Jon Wertheim|pubblicazione=[[Sports Illustrated, ]]|data=17 Januarygennaio 2011, pp. 65–72.|pagine=65-72|lingua=inglese}}</ref>
 
==Note==
10 605

contributi