Differenze tra le versioni di "Allium sativum"

m
smistamento lavoro sporco e fix vari
m (Annullate le modifiche di 5.89.100.224 (discussione), riportata alla versione precedente di No2)
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
Uno studio condotto dall'[[Università di Liverpool]] ha rivelato che un supplemento quotidiano di estratto d'aglio può ridurre il rischio di attacchi cardiaci<ref>{{Cita news|titolo=L'estratto d'aglio riduce gli attacchi cardiaci|pubblicazione=[[City (quotidiano)]]|pagina=5|data=7 novembre 2005}}</ref>.
 
Sebbene sia di cultura popolare<ref>{{Cita news|lingua=ita|nome=Marta|cognome=Albè|autore=|url=https://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/15015-pressione-alta-rimedi-naturali|titolo=Pressione alta: 10 rimedi naturali per abbassarla senza farmaci|pubblicazione=GreenMe.it - Sarò buon* con la terra|data=|accesso=18 aprile 2017-04-18}}</ref><ref>{{Cita news|lingua=ita|autore=|url=http://www.drgiorgini.it/blog/aglio-un-rimedio-naturale-per-abbassare-la-pressione/|titolo=Aglio: un rimedio naturale per la pressione? - Blog Dr. Giorgini|pubblicazione=Blog Dr. Giorgini|data=2016-03-02 marzo 2016|accesso=2017-04-18 aprile 2017}}</ref> che l'aglio abbassi la pressione arteriosa di chi soffre d'ipertensione uno studio del 2012 della [[Università della Columbia Britannica|University of British Columbia]] ha rivelato che consumare l'aglio in dosi massicce (200 [[Grammo|grammi]] per 3 volte al giorno) può abbassare lievemente la pressione (diminuendo la [[Pressione arteriosa sistemica|pressione sistolica]], la massima, di 10-12 millimetri di mercurio contro i 6-9 del [[placebo (medicina)|placebo]]).<ref>{{Cita pubblicazione|nome=Sarah N.|cognome=Stabler|data=2012-08-15 agosto 2012|titolo=Garlic for the prevention of cardiovascular morbidity and mortality in hypertensive patients|rivista=The Cochrane Database of Systematic Reviews|numero=8|pp=CD007653|accesso=2017-04-18 aprile 2017|doi=10.1002/14651858.CD007653.pub2|url=https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22895963|nome2=Aaron M.|cognome2=Tejani|nome3=Fong|cognome3=Huynh}}</ref><ref>{{Cita libro|autore=|nome=Sarah N|cognome=Stabler|nome2=Aaron M|cognome2=Tejani|nome3=Fong|cognome3=Huynh|titolo=Cochrane Database of Systematic Reviews|url=http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/14651858.CD007653.pub2/abstract|accesso=2017-04-18 aprile 2017|data=2012-08-15 agosto 2012|anno=|editore=John Wiley & Sons, Ltd|città=|lingua=eng|p=|pp=|ISBN=|DOI=10.1002/14651858.cd007653.pub2/abstract}}</ref>
 
==== Allicina ====
* [[Antitumorale]] (in vitro) ad opera di [[ajoene]] e disolfuri<ref>Ahmed, N. et al. 2001 Anticancer Research 5: 3519-23.</ref><ref>Fundam Clin Pharmacol. 2007 Jun;21(3):281-9</ref>.
* [[Antitrombotico]] anche qui ad opera dell'[[ajoene]] ad azione antiaggregante piastrinica
* {{cnCitazione necessaria|chelante: i composti solforati (per altri versi tossici, come il [[diossido di zolfo]] che si forma con acqua) presenti tra le molecole dell'aglio si legano stabilmente alle molecole di mercurio, piombo e cadmio presenti nell'organismo, che in questo modo vengono eliminate con facilità.}}
 
L'uso dell'aglio crudo tritato finemente sui cibi come sughi, carne ed insalate è un ottimo coadiuvante per la cura dell'[[ipercolesterolemia]], di bronchiti catarrali, e dell'[[elmintiasi]] (nei bambini in special modo poiché portano sporcizia alla bocca).
1 092 325

contributi