Differenze tra le versioni di "Filippo Luigi Polidori"

 
== Biografia ==
Nasce a Fano il 23 Febbraio 1801 da Giuseppe Gregorio Polidori, notaio e possidente di Cagli, e da Eufrosina Conti, di Senigallia. Rivelando impegno precoce e versatile<ref>secondo chi?</ref>, Filippo Luigi compì i primi studi presso l'Università "Nolfi" di Fano sotto la guida di don Raffaele Francolini e padre Luigi Flaminj, docenti rispettivamente di materie letterarie e scientifiche. Condivise il gusto degli studi letterari, filosofici, storici e politici con alcuni compagni, tra cui Fortunato Ceccarini e Giovanni Gaggi, coltivando in particolare la lettura delle opere di Omero, Tito Livio, Machiavelli e Alfieri. Sempre in giovane età strinse amicizia con le più illustri personalità marchigiane del tempo, come Cristoforo e Giovanni Ferri, Francesco Puccinotti, Terenzio Mamiani e Giulio Perticari, al cui capezzale fece visita, in S. Costanzo, nel 1822. Sposatosi nel 1820, perse la madre nell'anno successivo.<ref>dove l'avete letto?</ref>
 
Nel 1825, dopo essere stato per circa dieci mesi vicesegretario comunale interino nella città natale, concorse e vinse la cattedra di retorica ed eloquenza a Montalboddo (odierna Ostra), che però dovette lasciare dopo un semestre a causa di problemi familiari.