Differenze tra le versioni di "Salonicco"

28 byte aggiunti ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
[[File:Agia Sofia front July 2006.jpg|thumb|[[Basilica di Santa Sofia (Salonicco)|Basilica di Santa Sofia]].]]
 
Ripetute invasioni barbariche successive alla caduta dell'Impero romano, lasciarono la Macedonia spopolata, e la stessa Tessalonica fu oggetto di attacchi degli [[Slavi]] nel [[VII secolo]]. Questi non riuscirono a catturare la città, ma una considerevole comunità slava vi si insediò. I fratelli [[Santi Cirillo e Metodio|San Cirillo e San Metodio]] nacquero a Salonicco, e l'imperatore [[Michele III]], affermando che "gli abitanti di Salonicco parlano lo slavonico abbastanza bene", li incoraggiò a visitare le regioni slave settentrionali come missionari. Lo slavo meridionale da essi usato divenne la base dell'[[Lingua slava ecclesiastica antica|Antico slavo ecclesiastico]]. Nel [[IX secolo]], i bizantini decisero di spostare il mercato per i prodotti provenienti dalla [[Bulgaria]] da Costantinopoli a Salonicco. Lo zar [[Simeone I il Grande|Simeone I]] invase la [[Tracia]], sconfisse un esercito bizantino e costrinse l'impero a riportare il mercato a Costantinopoli.
 
La città venne occupata dai [[musulmani]] nel [[904]] e dai [[Normanni]] di [[Sicilia]] nel [[1185]], con notevoli distruzioni e perdite di vite umane in entrambe le occasioni. L'Impero bizantino ne perse realmente il controllo nel [[1204]], quando Costantinopoli venne conquistata dalla [[Quarta Crociatacrociata]]. Salonicco e il territorio circostante (il [[Regno di Tessalonica]]), divennero il feudo più grande dell'[[Impero latino di Costantinopoli]], che occupava gran parte della Grecia settentrionale e centrale. La città venne data dall'imperatore [[Baldovino I di Costantinopoli|Baldovino I]] al suo rivale [[Bonifacio I del Monferrato]], ma nel [[1224]] venne conquistata da [[Michele I d'Epiro|Michele Ducas]], il [[despotato d'Epiro|despota greco d'Epiro]]. La città venne ripresa dall'Impero bizantino nel [[1246]]. Nel [[1423]] incapace di difenderla dalle invasioni dell'[[Impero ottomano]], il despota bizantino [[Andronico Paleologo (despota di Tessalonica)|Andronico Paleologo]] fu costretto a venderla alla [[Repubblica di Venezia]], che la tenne fino a quando venne catturata dal sultano ottomano [[Murad II]] nel [[1430]].
 
=== Epoca moderna ===
* [[Storia degli ebrei a Salonicco]]
* [[Piazza Aristotele]]
* [[Museo della Fotografiafotografia di Salonicco]]
* [[Servizio ferroviario suburbano di Salonicco]]
 
118 729

contributi