Differenze tra le versioni di "Faenza"

176 byte aggiunti ,  4 anni fa
== Storia ==
=== L'antichità ===
Le origini della città si perdono nella [[mitologia]]. Pare, infatti che i [[colonie greche|coloni]] [[attica|attici]] che, risalendo l'[[Adriatico]], fondarono [[Ravenna]], si fossero spinti nell'entroterra fondando l'insediamento di Foentia. La [[città]] crebbe come centro commerciale sotto [[etruschi]] e [[celti]] grazie alla posizione favorevole offertale dall'incrocio fra il [[Lamone (fiume)|fiume Lamone]], la via salaria che, attraverso gli [[Appennini]], portava il sale in [[Etruria]] e [[Campania]], e la strada che poi i [[Civiltà romana|romani]] avrebbero lastricato e chiamato [[Via Emilia|Aemilia]]. In seguito alla conquista romana nel [[II secolo a.C.]] fu [[colonia romana|colonia]] d'insediamento (e le venne assegnato il nome benaugurante di ''Faventia'', che significa "la favorita degli dei"). L'insediamento fu ascritto alla tribù [[Gens Pollia|Pollia]] e si sviluppò grazie alla produzione [[agricoltura|agricola]], [[tessile]] e [[ceramica]]. Qui, nell'[[82 a.C.]] il [[Lucio Cornelio Silla|sillano]] [[Quinto Cecilio Metello Pio|Cecilio Metello]] sconfisse l'esercito del [[populares|popularis]] [[Gneo Papirio Carbone (console 85 a.C.)|Gneo Papirio Carbone]], durante le [[guerre civili]] della tarda [[repubblica romana]]. Con la nascita dell'[[Impero Romano]] e la susseguente riorganizzazione amministrativa voluta da [[Augusto]] entrò a far parte della [[Regio VIII Aemilia|Regio VIII]]. In seguito alla caduta dell'Impero d'Occidente è ricordata dalle cronache per essere il luogo dove avvenne il tradimento di Tufa nei confronti di [[Teodorico]] durante la [[Conquista dell'Italia di Teodorico]]<ref>''Emilio Rosetti, ''La Romagna, Geografia e storia'', 1894</ref> e per la [[Battaglia di Faenza (542)|battaglia]] combattutasi nel [[542]], nella quale [[Totila]] e l'esercito [[ostrogoti|ostrogoto]] sconfissero i [[Bizantini]]. Con la successiva riconquista dell'Italia da parte dei Bizantini a danno dei Goti, Faenza entrò a far parte dell'[[Esarcato d'Italia|Esarcato]]. Al [[VII secolo]] risale la prima [[cinta muraria]], costruita per difendere la città dai [[Longobardi]]. L'esercito di [[Liutprando]] l'assediò e la conquistò nel 740 ed in seguito, insieme al resto dell'odierna [[Romagna]], passò numerose volte di mano tra Longobardi e Bizantini fino alla definitiva discesa in [[Italia]] di [[Carlo Magno]] che, al termine della campagna contro i Longobardi, la cedette nominalmente alla Chiesa nel 774.
 
=== Il Medioevo ===
Utente anonimo