Differenze tra le versioni di "Yaghisiyan"

m
→‎top: ., replaced: Mossul → Mosul
m (→‎top: Bot: Markup immagini, accessibilità)
m (→‎top: ., replaced: Mossul → Mosul)
Yāghısiyān allora si rivolse per ottenere aiuti a Ridwān. In febbraio anche l'esercito di Ridwān fu sconfitto. Mentre l'esercito crociato era lontano dalla città per affrontare Ridwān, Yāghısiyān effettuò una sortita per aggredire le fanterie lasciate a difesa degli accampamenti, ma fu anch'egli respinto nel momento in cui i crociati vittoriosi tornarono al campo davanti Antiochia. In marzo Yāghısiyān tese un'imboscata ai Crociati che stavano facendo legna e che stavano trasportando materiale sbarcato nel porto di S. Simeone, nelle loro retrovie. Quando il campo crociato ad Antiochia seppe che Raimondo e Boemondo erano stati uccisi, ci fu una confusione generalizzata e Yāghısiyān attaccò il resto dell'esercito cristiano condotto da [[Goffredo di Buglione]]. Boemondo e Raimondo tornarono tuttavia rapidamente e Yāghısiyān fu una volta ancora respinto all'interno della città assediata.
 
Questa volta il governatore si rivolse a [[Kerbogha]] di [[MossulMosul]] per avere aiuti. I Crociati sapevano di dover impadronirsi della città prima che arrivassero i rinforzi di Kerbogha. Boemondo segretamente negoziò con una delle guardie di Yāghısiyān, un [[Armenia|Armeno]] di nome Fīrūz, che si disse d'accordo nel tradire la città. La notte del 2 giugno 1098 i Crociati entrarono in città; Yāghısiyān fuggì con la sua guardia personale, mentre suo figlio rimase in dietro a difendere la cittadella. Durante la sua fuga, Yāghısiyān cadde da cavallo e le sue guardie pensarono che fosse impossibile condurre con loro il governatore ferito e lo abbandonarono sul terreno e fuggirono oltre senza di lui. Fu trovato da un Armeno che gli tagliò la testa e la spedì in dono a Boemondo.
 
Antiochia fu rivendicata da Boemondo e Raimondo, con quest'ultimo insediatosi nell'abitazione di Yāghısiyān e Boemondo nella cittadella che era stata strappata a Shams al-Dawla dopo una settimana. La loro contesa rallentò la Crociata per vari mesi.
102 813

contributi