Differenze tra le versioni di "Merinidi"

15 byte aggiunti ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nel [[1358]], alla morte del re merinide, [[Abu Inan Faris|Abū ʿInān Fāris]], ucciso da uno dei suoi [[visir]], iniziò la decadenza della dinastia: fatto che permise ai regni cristiani della penisola iberica di portare la guerra sul loro dominio, permettendo loro di installarsi in alcune località della costa. Contemporaneamente i loro visir accrescevano sempre più i loro poteri sino a che una famiglia di visir (i Banū Wattā{{unicode|ṣ|}}, o [[Wattasidi]]) esautorò definitivamente i Merinidi, sostituendosi a loro nell'esercizio del governo ed assumendo i pieni poteri sulle regioni dell'attuale Marocco.
 
Amanti della cultura e delle arti, i Merinidi svilupparono [[Fes]], la loro capitale, come importante centro culturale di apprendimento, con la costruzione di palazzi, infrastrutture, fortificazioni, fontane, giardini e soprattutto edifici religiosi splendidamente decorati, costruirono arsenali e porti a [[Ceuta]] e a [[Salé]].<ref>[http://www.newworldencyclopedia.org/entry/Marinids ''Marinids'']</ref> Contrariamente alle dinastie che li avevano preceduti ([[Almoravidi]] e [[Almohadi]]), i Merinidi non furono mossi da zelo religioso e il loro governo fu caratterizzato da una politica di tolleranza religiosa verso la [[storia degli ebrei in Marocco|minoranza ebraica]], e verso i cristiani iberici, che spesso i sultani della dinastia utilizzarono come mercenari ([[Farfanes]]).<ref>[http://www.bcmediterranea.org/tanger-tetouan/it/periodi-storici/merinidi ''Merinidi'']</ref> <ref>[http://www.newworldencyclopedia.org/entry/Marinids ''Marinids'']</ref>
La produzione letteraria in epoca merinide è abbondante e varia, spaziando dalla poesia alla biografia, dall’agiografia alla filosofia e alla geografia, con [[Ibn Battuta]] e [[Muhammad al-Abdari al-Hihi|al-Abdari]]. Grande sviluppo ebbe la storiografia, con opere importanti come quelle di [[Ibn Idhari]] e [[Ibn Khaldun]].<ref>[http://www.bcmediterranea.org/tanger-tetouan/it/periodi-storici/merinidi ''Merinidi'']</ref>
 
4 843

contributi