Mausoleo di Lenin: differenze tra le versioni

La struttura si presenta come una [[piramide a gradoni]] alta 12 metri e presenta una facciata di 24 metri di lunghezza. L'edificio è in cemento armato e mattoni. Le pareti sono ricoperte da lastre di [[marmo]] nero, [[labradorite]] nera, e [[porfido]] e [[granito]] rossi. L'ingresso al mausoleo è chiuso da una porta a doppio battente ricoperta di [[rame]] patinato. Sopra questa porta è presente la scritta in [[cirillico|caratteri cirillici]] che indica il nome di "Lenin" (Ленин).
 
Il numero di visitatori della tomba è stimato dell'ordine dei dieci milioni fra il [[1924]] e il [[1972]], e le visite si protraggono fino ai nostri giorni, anche se il loro senso è generalmente mutato: da omaggio al capo della Rivoluzione a semplice finalità di turismo. Ciò nonostante, la conservazione della [[mummia]], giudicata eccezionalmente lunga in rapporto al suo ottimo stato, ha ingenerato a più riprese il sospetto della sua sostituzione con una [[statua di cera]]. Dopo la [[dissoluzione dell'Unione Sovietica]] il [[presidenti della Federazione Russa|presidente russo]] [[Boris Nikolaevič El'cin|El'cin]] propose inutilmente la chiusura della struttura e la contestuale sepoltura di Lenin. Dal 1993 non è più prevista una guardia d'onore all'ingresso del mausoleo.
[[File:RIAN archive 9347 Khrushchev and Tereshkova Attend Rally.jpg|miniatura|Il Mausoleo di Lenin fu usato dai leader sovietici come tribuna per i discorsi alle parate militari]]
[[File:Stamp 1962 2760.jpg|thumb|right|Il Mausoleo di Lenin su un francobollo del 1962]]