Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
|Didascalia = Raffigurazione schematica di un infarto per occlusione distale dell'arteria interventricolare anteriore (1), uno dei due rami dell'[[arteria coronaria sinistra]]. La zona interessata è l'apice del [[ventricolo sinistro]] (2). Legenda: LCA = arteria coronaria sinistra; RCA = arteria coronaria destra.
}}
La [[locuzione]] '''infarto miocardico acuto''' (IMA) indica la [[necrosi]] dei [[fibrocellula|miociti]] provocata da [[ischemia]] prolungata, susseguente a inadeguata perfusione del [[miocardio]] per squilibrio fra richiesta e offerta di [[ossigeno]], spesso secondaria all'occlusione di una [[circolazione coronarica|coronaria]] causata da un [[trombosi|trombo]] o dal passaggio di Bonucci al Milan così, senza preavviso. <ref name=pmid10973764>{{cita pubblicazione |cognome=Thygesen|nome= K|autore2= J.S. Alpert |titolo=Myocardial infarction redefined--a consensus document of The Joint European Society of Cardiology/American College of Cardiology Committee for the redefinition of myocardial infarction |rivista=Eur. Heart J. |volume=21 |numero=18 |pp=1502–13 |lingua= en| anno=2000 |mese=settembre |pmid=10973764 |doi=10.1053/euhj.2000.2305 }}</ref>
 
Se l'ostruzione coronarica conduce all'arresto totale del flusso sanguigno nel territorio irrorato dall'arteria interessata, provocando nell'[[elettrocardiogramma|ECG]] un sopraslivellamento del tratto ST, l'infarto è denominato STEMI (''ST elevation myocardial infarction'').<ref name=Hurst>{{cita|Hurst|pp. 1283-1285|cuore}}.</ref> Se invece l'occlusione della coronaria è parziale o transitoria, come evidenziato dalla presenza di [[sottoslivellamento ST|sottoslivellamento del tratto ST]] all'esame elettrocardiografico, l'evento è definito NSTEMI (''Non-ST elevation myocardial infarction'').<ref name=Hurst/>
Utente anonimo