Differenze tra le versioni di "Magia in Harry Potter"

 
==Comunicazione con i defunti==
Nel mondo dei maghi, l'esistenza di un'anima che permane dopo la morte del corpo fisico non è un argomento di fede, come lo è per i Babbani religiosi, ma un fatto empiricamente provato. Esistono alcuni tipi di magia sia per evocare i morti e per comunicare con loro, sia per manipolare le anime delle persone ancora in vita; tuttavia, tale forma di magia viene praticata solo in circostanze eccezionali, e alcuni incantesimi, come la creazione di un Horcrux, sono considerati magia oscura e quindi illecita. La [[necromanzia]] è assente dal curriculum di Hogwarts, e viene esplicitamente affermato che è impossibile riportare in vita i morti. Nella tabella organizzativa del Ministero della Magia non si parla di un dipartimento specializzato in queste questioni.
 
Un'eccezione a quanto sopra è la comunicazione con il gruppo limitato di morti che hanno scelto di rimanere nel mondo come fantasmi., Cheche è semplice e diretta, fa parte della normale quotidianità a Hogwarts, e non necessita di maggior esercizio nella magia di ciò che è necessario per l'ammissione alla scuola. Inoltre, i ritratti magici forniscono anche un modo di comunicare con i morti rappresentati, che sembrano aver lasciato parte della loro essenza nel mondo dopo la morte.
 
Al contrario, comunicare con persone che sono "passate oltre" è una questione più rara e difficile, e si verifica durante occasioni davvero speciali: nella prima battaglia contro Voldemort nel quarto libro, quando si manifestano le ultime persone uccise dalla sua bacchetta; nei "Doni della Morte" quando Harry, che crede di stare per morire, convoca le ombre dei morti a lui più cari attraverso la [[Pietra della Resurrezione]]; e nel capitolo finale dei "Doni della Morte," quando Harry, colpito dalla maledizione Avada Kedavra, ma salvato dalla protezione di sua madre che ancora risiedeva nel corpo di Voldemort (che proteggeva l'incanto e la teneva attiva), rimane sospeso in un limbo ed è in grado di incontrare e parlare liberamente con Silente che è morto.
Utente anonimo