Flash (fotografia): differenze tra le versioni

un po' di migliorie ed integrazioni
(ampliato il testo)
(un po' di migliorie ed integrazioni)
=== Flash esterni ===
[[Immagine:Xenon-flash.gif|upright=1.0|thumb|Il lampo di un flash allo xeno]]
I flash dielettronici tipopossono professionale sonoessere alimentati quasi sempre da un[[Pila pacco(elettrotecnica)|batterie]] di tipo usa e getta (pile primarie) o [[batteria ricaricabile|batterie ricaricabili]] (pile secondarie). I modelli professionali possono prevedere l'uso di appositi [[Accumulatore di carica elettrica|accumulatori]] di grande capacità, per garantire al fotografo una buona autonomia in termine di numero di lampi e di tempi di ricarica del [[Condensatore (elettrotecnica)|condensatore]] sufficientemente brevi da permettere scatti ravvicinati tra loro. Vengono collegati alla macchina fotografica attraverso un innesto (che nelle fotocamere reflex si trova sopra al [[pentaprisma]]) o con un cavo e sono fissati all'apparecchio fotografico o nel suddetto innesto o tramite una staffa così da trovarsi o sopra o lateralmente all'apparecchio. La posizione laterale aiuta ad evitare il famigerato effetto ''occhi rossi.''
 
Qualora si preferisca collegare meccanicamente la torcia alla macchina fotografica, viene utilizzato l'apposito innesto del flash (detto piedino), che va inserito nella sede prevista sulla fotocamera (che nelle [[Single-lens reflex|reflex]] si trova sopra al [[pentaprisma]]). In tal caso una coppia di contatti elettrici presenti sull'innesto (''hot shoe'') provvedono a sincronizzare il lampo con lo scatto dell'otturatore. In alternativa si può fissare la torcia lateralmente alla fotocamera, innestandola su una apposita staffa collegata all'apparecchio fotografico tramite l'attacco filettato per cavalletto. In tal caso la sincronizzazione si ottiene in genere tramite un cavetto di collegamento elettrico tra le mini prese coassiali (standard PC) presenti sul flash e sulla fotocamera. La posizione laterale aiuta ad evitare il famigerato [[Effetto occhi rossi|effetto ''occhi rossi'']]''.''
Esistono inoltre flash di tipo "anulare" che circondano letteralmente il bordo dell'[[obiettivo fotografico|obiettivo]] e sono utilizzati prevalentemente in [[macrofotografia]] <nowiki/>perché consentono di illuminare un piccolo oggetto molto prossimo alla lente frontale, evitando nel contempo ombre indesiderate.
 
Esistono inoltre flash di tipo "anulare" che circondano letteralmente il bordo dell'[[obiettivo fotografico|obiettivo]] e sono utilizzati prevalentemente in [[macrofotografia]] <nowiki/>perché consentono di illuminare uniformemente un piccolo oggetto molto prossimo alla lente frontale, evitando nel contempo ombre indesiderate.
I flash da studio sono di dimensioni assai maggiori e devono essere fissati su uno stativo (che permette di regolarne la posizione) e consentono di applicare accessori che modificano la potenza, le dimensioni e la qualità della luce emessa.
 
I flash da studio sono di dimensioni assai maggiori, e devonospesso esserevengono fissati su uno stativo (che permette di regolarne la posizione) e consentono di applicare accessori che modificano la potenza, le dimensioni del fascio di luce emesso e la sua qualità. dellaRichiedono lucealimentatori di media-elevata potenza emessaelettrica.
 
Ne esistono sostanzialmente di due tipi:
*monotorcia: in un unico corpo comprendono la lucelampada e l'alimentatore/accumulatore. Sono più pesanti e ingombranti, vengonodi collegatiquelli direttamentenon alladestinati presaall'uso elettricaprofessionale.
*torcia separata dall'alimentatore: con una sola unità di alimentazione (di grande potenza) è possibile alimentare in contemporanea più torce (tipica situazione da ripresa in studio fotografico). In questo caso tutte le torce vengono sincronizzate direttamente (tramite cavetto a presa PC fra alimentatore e fotocamera ) oppure si sincronizza direttamente una sola torcia (''master'') e tutte le altre (''slave'') scattano in sincrono alla prima, tramite collegamenti radio, o [[trigger]] a fotocellula ecc.
*torcia più accumulatore: l'accumulatore viene collegato alla presa e ad esso sono collegate più torce.
 
== Utilizzo ==
Utente anonimo