Differenze tra le versioni di "Festa d'aprile"

nessun oggetto della modifica
(pdc terminata)
{{S|brani musicali|storia contemporanea}}
{{Brano musicale
'''''Festa d'aprile''''' è una canzone composta da [[Sergio Liberovici]] e Franco Antonicelli nel [[1948]]<ref>''Festa d'Aprile'', scheda del 25 dicembre 2012 a cura dell'[[ANPI]] su [http://www.anpi.it/articoli/850/festa-daprile www.anpi.it]</ref> sulla base degli stornelli trasmessi da [[Radio Libertà]], emittente clandestina attiva nella provincia di [[Biella]] dall'autunno 1944 all'aprile 1945.<ref> G. Lanotte, "Cantalo forte. La Resistenza raccontata dalle canzoni", Nuovi Equilibri Stampa Alternativa 2006</ref>
|titolo = Festa d'aprile
|autore = Sergio Liberovici
|genere = Canto popolare
|stile = popolare
|esecuzioni = [[Giovanna Daffini]], [[Yo Yo Mundi]]
|anno = 1948
|periodo =
|tipo = folk
}}
'''''Festa d'aprile''''' è una canzone composta da [[Sergio Liberovici]] e Franco Antonicelli nel [[1948]]<ref>''Festa d'Aprile'', scheda del 25 dicembre 2012 a cura dell'[[ANPI]] su [http://www.anpi.it/articoli/850/festa-daprile www.anpi.it]</ref>.
 
== Storia ==
La canzone diventò diffusissima nel periodo a ridosso della [[Resistenza italiana|Liberazione]].<ref>''Viva l'Italia viva la Repubblica: uomini, donne, luoghi dal sogno risorgimentale a oggi'', pagina 256, Tarquinio Maiorino, Giuseppe Marchetti Tricamo, Andrea Zagami, ed. Mondadori, anno 2003</ref>
'''''FestaLa d'aprile'''''canzone è una canzonefu composta da [[Sergio Liberovici]] e Franco Antonicelli nel [[1948]]<ref>''Festa d'Aprile'', scheda del 25 dicembre 2012 a cura dell'[[ANPI]] su [http://www.anpi.it/articoli/850/festa-daprile www.anpi.it]</ref> sulla base degli stornelli trasmessi da [[Radio Libertà]], emittente clandestina attiva nella provincia di [[Biella]] dall'autunno 1944 all'aprile 1945.<ref> G. Lanotte, "Cantalo forte. La Resistenza raccontata dalle canzoni", Nuovi Equilibri Stampa Alternativa 2006</ref>
 
La''Festa canzoned'aprile'' diventò diffusissima nel periodo a ridosso della [[Resistenza italiana|Liberazione]].<ref>''Viva l'Italia viva la Repubblica: uomini, donne, luoghi dal sogno risorgimentale a oggi'', pagina 256, Tarquinio Maiorino, Giuseppe Marchetti Tricamo, Andrea Zagami, ed. Mondadori, anno 2003</ref>
== Interpretazioni ==
Una famosa interpretazione fu quella di [[Giovanna Daffini]], che la inserì in un disco del 1967 prodotto da ''[[I dischi del sole]]''<ref>''L'orda d'oro: 1968-1977 : la grande ondata rivoluzionaria e creativa, politica ed esistenziale'', pagina 92; Nanni Balestrini e Primo Moroni, ed. Feltrinelli, anno 1997</ref>. Un esecuzione molto più recente è quella degli [[Yo Yo Mundi]], che introdussero ''Festa d'aprile'' nel loro album del 2005 ''[[Resistenza (Yo Yo Mundi)|Resistenza]]''.
 
==Note==
Utente anonimo