Apri il menu principale

Modifiche

* ''A doppia "T"'' simile alla "I", ma con un maggiore spessore degli estremi del fusto
* ''Ovale'' o "osso di seppia" simile alla "I", ma con la parte più spessa al centro e non agli estremi del fusto
* ''Ad "H"'', per via delle sue caratteristiche rispetto alle bielle a ''I'' hanno una migliore resistenza al carico di punta in posizione di P.M.S, ma una minore resistenza al colpo di frusta quando è in quadratura (forma un angolo di 90° con la manovella)<ref>[http://www.ralph-dte.eu/2011/01/07/bielle-ad-h-vantaggi-e-svantaggi-tecnici-progettuali/ Bielle ad H – Vantaggi e svantaggi tecnici progettuali]</ref><ref>[http://www.cannizzaroct.it/serale/downloads/Tessitore/Bielle%2004.pdf Esercizio 19 - tema di meccanica applicata e macchine a fluido- 2001]</ref>
* ''Ad "H"''
* ''A croce'' <ref>[http://www.blog.motorvalleygarage.com/le-bielle-i-beam-o-h-beam-non-e-una-questione-di-lettere/ Le bielle: I-beam o H-beam? non è una questione di lettere]</ref>
* ''Tubolare'' il fusto è cavo internamente, biella realizzata per fusione o come nel caso della [[Honda RC211V]] ricavato tramite lavorazione dividendo in due la biella e poi risaldandola tramite diffusion bonding ([[saldatura per diffusione]])<ref>[http://dem.moto.it/magazine/motoit-magazine-n-294.pdf L'importanza della lunghezza, pagina 48-51]</ref>
27 264

contributi