Apri il menu principale

Modifiche

m
Bot: i simboli corretti degli ordinali sono º e ª e modifiche minori
 
=== Carriera in Olivetti ===
Perotto venne assunto nell'aprile del 1957 all'[[Olivetti]], dove iniziò a lavorare nel Laboratorio di Ricerche Elettroniche di [[Barbaricina (Pisa)|Barbaricina]], vicino Pisa. Collaborò alla produzione dell'[[Olivetti Elea 9003|Elea 9003]], un avanzato calcolatore elettronico (il primo al mondo completamente transistorizzato). Dopo l'esperienza di questo lavoro, Perotto ottenne il delicato ruolo di progettare un prodotto capace di interfacciare il calcolatore elettronico e le macchine meccaniche: Il CBS <ref name = "storia" />.
 
Nel 1962 inizia il progetto della Programma 101, terminato nel 1965 nel periodo della cessione della Divisione Elettronica alla [[General Electric]]<ref name="storia" /> Ritenuta il primo [[personal computer]], la macchina, ribattezzata nell'ambito dei progettisti ''Perottina'', venne usata anche dalla [[NASA]] per la missione [[Apollo 11]]<ref>http://www.marcogaleotti.com/Calcolatori.html</ref>. Per la P101 inventa anche la [[cartolina magnetica]], componente standard nei primissimi PC.<ref>https://www.google.it/patents/US4079447?dq=pier+giorgio+perotto&hl=it&sa=X&ved=0CEMQ6AEwBDgKahUKEwj2j5qFvPTGAhWCVHIKHQD1BiI</ref><ref name="autogenerato1">[http://www.museoscienza.org/dipartimenti/catalogo_collezioni/scheda_oggetto.asp?idk_in=ST010-00250&arg=memoria Catalogo collezioni - Calcolatore progammabile da tavoloOlivetti Programma 101 - museoscienza<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>
Perotto lascia l'Olivetti nel 1993: entra nella SOGEA e, dopo pochi anni, rileva FINSA (Futuro Innovazione Strategie Aziendali), azienda di consulenza.<ref name="storia" />
 
Tra le molte altre attività di Perotto, vanno ricordate la presidenza di [[Finsa Consulting]] e la presidenza di [[Sogea]], scuola di organizzazione e gestione aziendale di Genova. A partire dagli anni Ottanta, Perotto pubblica numerosi manuali di management aziendale e tecnologico. Nel 1995 pubblica "''[[Olivetti Programma 101|P101]]. Quando l'Italia inventò il personal computer"'', volumetto in cui porta la sua testimonianza dello sviluppo della Programma 101: esso è stato ristampato nel 2015, in occasione del 50°º anniversario del lancio della P101.
 
Perotto muore il 23 gennaio del 2002 all'[[ospedale San Martino]] di Genova a causa di un tumore.<ref name="olivetti" /><ref>http://www.piergiorgioperotto.it/rassegna/lastampa.aspx</ref>
2 753 269

contributi