Differenze tra le versioni di "Fazione"

9 byte aggiunti ,  2 anni fa
m
→‎top: smistamento lavoro sporco e fix vari
m (→‎top: smistamento lavoro sporco e fix vari)
{{F|storia medievale|aprile 2013}}
{{NN|storia|aprile 2013}}
 
[[Quinto Settimio Fiorente Tertulliano|Tertulliano]] scrive all'inizio del [[III secolo]] (''De spectaculis'' 9.5) che i Rossi erano devoti a [[Marte (divinità)|Marte]] e all'[[estate]], i Bianchi a [[Zefiro]] e all'[[inverno]], i Verdi alla [[Gea|Madre Terra]] e alla [[primavera]], e gli Azzurri al cielo, al mare, e all'[[autunno]].
 
[[Domiziano]] tentò in seguito di creare due nuove fazioni, i '''Porpora''' e gli '''Oro''', che però scomparvero poco dopo di lui.
 
Ogni squadra poteva schierare fino a tre carri per ogni gara. I componenti della stessa fazione si aiutavano tra loro contro le squadre avversarie, per esempio spingendoli a sfracellarsi contro la spina (una tattica di gara perfettamente legale ed anzi incoraggiata). Gli aurighi potevano passare da una squadra all'altra, proprio come al giorno d'oggi avviene per gli atleti professionisti.
1 101 227

contributi