Differenze tra le versioni di "Juan García Oliver"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  12 anni fa
nessun oggetto della modifica
'''Juan Garcia Oliver''' ([[Reus]], [[1902]] - [[Guadalajara- Jalisco]], [[1980]]) fu un rivoluzionario [[anarco-sindacalista]] e una figura di spicco dell'[[anarchismo]] [[spagnolo]].
 
Durante lo [[sciopero]] generale del [[1917]], Garcia Oliver arrivò a [[Barcellona]] e fu coinvolto in attività [[sindacato|sindacali]]; assieme a [[Buenaventura Durruti]] e [[Francisco Ascaso]], fondò "Los Solidarios", un gruppo anarchico responsabile per vari assassinii, incluso un attentato alla vita del [[Re Alfonso XIII]]. Nel [[1920]] si unì alla [[Confederación Nacional del Trabajo]] (T]]CNT), forte [[sindacato]] anarchico.
 
Fu uno dei più accesi oppositori della corrente sindacalista moderata guidata da [[Ángel Pestaña]] (quest'ultimo era scettico nei confronti delle strategie della [[Federación Anarquista Ibérica]], gruppo interno alla CNT). Pestaña guidò i suoi seguaci fuori dalla CNT nel [[1932]], con lo scopo di creare il Partito Sindacalista; Garcia Oliver rimase virtualmente senza opposizione come sostenitore delle tattiche paramilitari, per le quali aveva optato dal tempo della dittatura di [[Miguel Primo de Rivera]].
Utente anonimo