Carrello appendice: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Nessun oggetto della modifica
-- per i soli autobus di massa a vuoto superiore a 2500 kg: 4,10 m di lunghezza, compresi gli organi di traino; 1,80 m di larghezza; 2000 kg di massa complessiva a pieno carico.
I carrelli appendice per autoveicoli pur appartenendo ai carrelli leggeri di categoria O1 non possono raggiungere la massa complessiva a pieno carico ammessa per tale categoria O1 (750 kg) ma si fermano a 600 kg e solo se l'autoveicolo trattore ha una massa a vuoto superiore a 1000 kg. Anche nel caso dei carrelli appendice per autobus essi non possono raggiungere la massa complessiva a pieno carico ammessa per la categoria O2 (3500 kg) ma si fermano a 2000 kg. Un'altra limitazione è posta sulla larghezza del carrello appendice che non deve comunque superare quella dell'autoveicolo trattore, e sull'altezza massima che non deve essere superiore a 2,50 m. Il carrello appendice è abbinato per targa al veicolo trainante, ovvero i suoi dati devono essere riportati sulla [[carta di circolazione]] del veicolo trainante stesso a seguito di un collaudo presso la [[Motorizzazione Civile]], quindi può essere trainato solo da quel veicolo. Nulla vieta invece che un veicolo trainante possa avere abbinato più di un carrello appendice da agganciarsi ovviamente in alternativa. In sede revisione periodica il veicolo trainante dovrà presentarsi con il carrello (se il veicolo trainante avesse abbinato più carrelli deve portarli tutti alla revisione). Ha l'obbligo di recare una regolare targa ripetitrice, sulla quale va apposta la sigla alfanumerica del veicolo trainante. <ref>http://www.rimorchileggeri.it/MANUALE.htm Normativa sui carrelli appendice e sui rimorchi leggeri (Associazione Italiana Costruttori Rimorchi Leggeri).</ref>
 
==Limiti di velocità==
Utente anonimo