Differenze tra le versioni di "Drive-in"

22 byte aggiunti ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
 
== Storia ==
Il primo ristorante ''drive-in'' fu il Kirby's Pig Stand, che aprì a [[Dallas]] nel [[1921]] antesignano dei [[fast food]] restaurant moderni. Caratteristica dei ristoranti era il servizio offerto dalle ''carhops'', giovani cameriere succintamente vestite che servivano i clienti sui pattini a rotelle.
Caratteristica dei ristoranti era il servizio offerto dalle ''carhops'' giovani cameriere succintamente vestite che servivano i clienti sui pattini a rotelle.
 
Popolare tra i giovanissimi, il ''drive-in'' divenne uno dei simboli degli Stati Uniti degli anni cinquanta a seguito del boom automobilistico e della privacy che permetteva l'interno dell'auto . Addirittura il reverendo Robert Schuller a Garden Grove aprì la prima chiesa drive-in .
 
Vi sono riferimenti ai ''drive-in'' in film come ''[[Grease - Brillantina|Grease]]'', ''[[F.B.I. - Operazione gatto]]'' e ''[[American Graffiti]]'' (che si apre proprio con una scena ambientata in uno di questi locali), ''[[La leggenda di Al, John e Jack]]'', e in telefilm facenti riferimento a quell'epoca come ad esempio ''[[Happy Days]]'', in cui l'''Arnold's Drive-In'' è una delle principali ''location''.
 
Il primo ''drive-in'' italiano fu inaugurato il 30 agosto [[1957]] a [[Casal Palocco]], sul litorale romano; lo schermo cinematografico, di 38 metri per 16, si affacciava su un'area complessiva di 60 mila metri quadrati per una capienza di 750 automobili, ognuna delle quali fornita di altoparlante da agganciare alla portiera. Il primo film a venire proiettato nell'impianto fu ''[[La nonna Sabella]]'' di [[Dino Risi]]<ref>''Anche d'inverno il cinema per automobilisti'', La Stampa, 24 agosto 1957</ref>.
132 785

contributi