Differenze tra le versioni di "Elektra King"

Dopo essere sopravvissuta al suo "rapimento", Elektra segretamente collabora con Renard per far esplodere l'oleodotto della sua famiglia. Lei intende uccidere suo padre e cogliere il suo business del petrolio, che crede suo di diritto. Tiene anche un rancore personale verso M per aver influenzato la decisione di Sir Robert di non pagare le richieste di riscatto. Elektra e Renard organizzano un attacco all'ufficio dell'MI6 a Londra sperando di uccidere suo padre e M. L'attacco è solo in parte riuscito, come M sopravvive.
Bond decide di offrire i suoi servigi per proteggere Elektra, credendo che Renard sarà il suo prossimo obiettivo. Per buttare fuori sospetti, Elektra accetta l'offerta di Bond e diventa anche la sua amante. Quando Renard minaccia pubblicamente di distruggere l'oleodotto in un tentativo che apparentemente culmina nella morte di Bond e nuova alleata Dr. Christmas Jones, tuttavia, lei mostra la sua vera natura e rapisce M. L'oleodotto distrutto prova di essere un diversivo per gettare il più lontano sospetto per il suo reale piano: contaminando il Bosforo con una fusione nucleare, costringendo i commercianti del petrolio a usare l'oleodotto della sua famiglia per trasportare combustibili di fossile come qualsiasi altro percorso richiederebbe trasporti in cisterne attraverso il Bosforo. Con il suo piano a pochi minuti dalla concorrenza, Elektra mette Bond in uno strumento di tortura progettato per rompere il collo forzando un'asta metallica contro la schiena. Lei cinghia le sue mani, piedi, e collo giù, ma Bond libera se stesso con l'aiuto di Valentin Zukovsky, che sacrifica la propria vita per salvare Bond.
Bond insegue dopo Elektra, e la mette all'angolo nella sua camera da letto. Con rabbia le chiede di chiamare Renard fuori, minacciando di ucciderla se lei non collabora, ma Elektra arrogantemente e seducentemente insiste che Bond la ama troppo per farle mai del male ("Ti manco") - e dà a Renard l'ordine di immersione. Senza esitazione, lui lela spara auccide, mortesparandole, dicendo "Non perdomanco mai". Dopo pochi secondi, tuttavia, culla il suo corpo, il che implica che la sua morte ha profondamente colpito lui.
 
== Scagnozzi ==
Utente anonimo