Apri il menu principale

Modifiche

I Britanni decisero di attaccare il [[castrum|campo romano]] all'improvviso, gettandosi fuori dei boschi e sorprendendo i [[legione romana|legionari]] intenti alla costruzione delle fortificazioni.
 
{{Citazione|Cesare inviò in loro aiuto due coorti e- scelsele prime di due legioni - che preserosi posizione...schierarono maa ibrevissima nemicidistanza conl'una grandedall'altra. coraggio,Ma mentre i Romaninostri erano atterriti daldalla nuovonuova modotattica di combattere,combattimento riuscironodegli aavversari, sfondarei passandoBritanni, nelcon estrema mezzoaudacia, riuscendosfondarono ail fronte tra le due coorti e, quindi, mettersiripararono in salvo. In questoQuel giorno caddeperde uccisola ilvita Q. Laberio Duro, [[tribuno militare]]. QuintoI Laberionemici Duro, ed i Britanni furonovengono respinti congrazie lall'invio di numerosealtre [[coorte|coorti]].. a rinforzo. osservandoNel suo insieme, il combattimentotipo di battaglia, Cesaresvoltasi compresesotto gli occhi di tutti, davanti all'accampamento, ci permise di capire che i Romaninostri non potevanoerano inseguirepreparati gliad avversariaffrontare quandoun siavversario ritiravanodel pergenere: laappesantiti pesantezzadall'armamento, dellei armi...Romani allonon stessoerano modoin grado di inseguire i nemici in fuga, né osavano allontanarsi dalle insegne. I cavalieri, combattevanopoi, concorrevano grandegrossi pericolorischi nella mischia, poichéperché igli Britanniavversari per lo più cedevano, anche di proposito: siquando ritiravanoerano eriusciti quandoa liportare avevanoi allontanatinostri uncavalieri po'abbastanza lontano dalle [[legione romana|legioni]], scendevano dai carri ede, a piedi, li attaccavanocombattevano in modoposizione di diseguale..vantaggio. inCosì, questola modonatura ildegli pericoloscontri risultavadi identicocavalleria era identica per chi inseguiva e per chi si ritirava, inoltrepresentando pari pericolo per entrambi. Inoltre, i Britanninemici non combattevanolottavano mai riunitiin formazione serrata, ma ina ordinepiccoli sparso...gruppi inmolto mododistanziati, chedisponendo potesseropostazioni coprirsidi lariserva: ritirataa eturno sostituiregli uni subentravano agli altri, soldati freschi e riposati davano il cambio a quellichi era stanchistanco.|[[Gaio Giulio Cesare]], ''[[De bello Gallico]]'', V, 15-16.}}
 
[[File:Gallia Cesare 54 aC.png|thumb|upright=1.5|La campagna di [[Gaio Giulio Cesare|Cesare]] del [[54 a.C.]] in [[Britannia]] (estate) e [[Gallia]] (autunno/inverno).]]
7 793

contributi