Agama Nikaya: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
 
Il [[Canone pāli]] raccoglie le scritture canoniche afferenti alla tradizione [[Theravāda]], nella cui redazione ebbe un ruolo incisivo il monastero di [[Mahāvihāra]] ([[Anuradhapura]], [[Sri Lanka]]), che corrispondono verosimilmente alle scritture dell'antica scuola indiana degli [[Sthaviravāda|sthaviravadin]]-[[Vibhajyavada|vibhajyavadin]]. Queste raccolte (dette in [[lingua pāli]] e in [[Lingua sanscrita|sanscrito]] ''nikāya'') sono così suddivise:
* ''[[Dīgha nikāyaNikāya]]'', 34 ''discorsi lunghi''
* ''[[Majjhima nikāyaNikāya]]'', 152 ''discorsi medi''
* ''[[Saṃyutta nikāyaNikāya]]'', 2.875 ''discorsi'' organizzati in 56 gruppi ([[Buddhaghosa]] lo stabilì in 7.762 ''discorsi'').
* ''[[Anguttara nikāyaNikāya]]'', 2.198 ''discorsi'' ([[Buddhaghosa]] lo stabilì in 9.557 ''discorsi'').
* ''[[Kuddaka nikāyaNikāya]]'', 15 raccolte di ''discorsi'' (18 raccolte nel canone birmano).
 
Nel [[Canone cinese]] gli ''âgama'' (letteralmente, "ciò che è stato trasmesso") sono raccolti nella prima sezione, 阿含部 (''[[Āhánbù]]'' ) [vol. 01-02] 460 rotoli, sezione dal n. 1 al n. 151 e sono così suddivisi: