Differenze tra le versioni di "Massimo Bartolini"

aggiunta mostra del 2000
(aggiunta mostra del 2000)
== Biografia e attività ==
Nato a Cecina, dove attualmente vive e lavora, Massimo Bartolini ha condotto la sua formazione artistica tra Firenze e Milano.
Le prime mostre in Italia risalgono alla prima metà degli anni novanta. Dopo pochi anni Bartolini inizia ad esporre all'estero; nel 2001 è al PS1 di New York con lo Special Project ''Untitled (Wave)''<ref>Massimo Bartolini al MoMA PS1, su [http://momaps1.org/exhibitions/view/14 www.momaps1.org]</ref> per il [[Museum of Modern Art|MoMA]]. Tra le principali esposizioni personali vi sono quella alla [[Rotonda della Besana]] di [[Milano]] (Stanze e Segreti, 2000) al Museum Abteiberg di [[Mönchengladbach]] (2003), alla [[Galleria civica d'arte moderna e contemporanea|GAM]] di Torino<ref>Massimo Bartolini alla GAM di Torino, su [http://www.gamtorino.it/mostra.php?id=71 www.gamtorino.it]</ref> (2005), al Museu Serralves di [[Porto (Portogallo)|Porto]] (2007), al [[MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo|MAXXI]]<ref>Massimo Bartolini al MAXXI di Roma, su [http://www.fondazionemaxxi.it/events/massimo-bartolini/ www.fondazionemaxxi.it]</ref> di Roma (2008), al Center of Contemporary Art di [[Toruń|Torun]]<ref>Massimo Bartolini al Center of Contemporary Art di Torun, su [http://en.csw.torun.pl/2011/05/13/serce-na-dloni/ en.csw.torun.pl]</ref> (2011), al MARCO<ref>Massimo Bartolini al MARCO di Vigo, su [http://www.marcovigo.com/es/node/1625 www.marcovigo.com]</ref> di [[Vigo (Spagna)|Vigo]] (2013), al [[Museo Marino Marini (Firenze)|Museo Marino Marini]]<ref>Massimo Bartolini al Museo Marino Marini di Firenze, su [http://www.museomarinomarini.it/section.php?page=esposizioni&sezione=137 www.museomarinomarini.it]</ref> di Firenze (2015). Ha partecipato alla [[Quadriennale di Roma]] (1996, 2005, 2008)<ref>Massimo Bartolini alla Quadriennale di Roma, su [http://www.quadriennalediroma.org/arbiq_web/index.php?sezione=artisti&id=13145&ricerca= www.quadriennalediroma.org]</ref> e a diverse rassegne internazionali, come la [[Esposizione internazionale d'arte di Venezia|Biennale di Venezia]], cui è invitato nel 1999, nel 2009<ref>53. Esposizione Internazionale d'Arte, elenco artisti, su [http://www.labiennale.org/it/arte/archivio/esposizione/artisti/ www.labiennale.org]</ref> e nel 2013<ref>55. Esposizione Internazionale d'Arte, Padiglione Italia, su [http://www.labiennale.org/it/arte/archivio/esposizione-55/padiglione-italia/index.html?back=true www.labiennale.org]</ref>, la Triennale di Yokohama<ref>Massimo Bartolini alla Triennale di Yokohama, su [http://yokohamatriennale.jp/english/archive/artist/b/artist163/ yokohamatriennale.jp]</ref> del 2011 o la tredicesima edizione di [[Documenta|dOCUMENTA]]<ref>dOCUMENTA (13), artisti partecipanti, su [http://d13.documenta.de/#participants/ d13.documenta.de]</ref> di Kassel, tenutasi nel 2012.
 
== Note ==
* ''[https://www.youtube.com/watch?v=hNiy7HVEmf0 -2 +3 Stefano Arienti Massimo Bartolini]'', Museion, Bolzano
* ''Triple Loop'', [https://ikon-gallery.org/event/triple-loop/ Ikon Gallery], Birmingham
* [http://www.lightingnow.net/index.php?option=com_content&task=view&id=45 Intervista], Lighting Now!, 2008
{{Controllo di autorità}}
{{Portale|Arte|biografie}}
69

contributi