Differenze tra le versioni di "L'erede (Pazzi)"

varie modifiche
m (Bot, replaced: Categoria:Romanzi italiani → Categoria:Romanzi di autori italiani)
(varie modifiche)
|genere = [[Romanzo]]
|lingua = it
|seguito = [[Conclave (romanzo)|Conclave]]
}}
'''''L'erede''''' è un [[romanzo]] dello scrittore italiano [[Roberto Pazzi]] pubblicato nel [[2002]].
Il libro ha vinto il Premio Maria Cristina ed è arrivato in finale al [[Premio Viareggio]].
 
==Trama==
Il libro si presenta sotto la forma di una lettera aperta scritta dall'anziano [[papa]] (che non viene mai nominato, ma che ha tutte le caratteristiche di [[papa Giovanni Paolo II|Giovanni Paolo II]]<ref>Il papa dichiara di avere 87 anni, cosa che situerebbe le vicende tra gli anni [[2007]] e [[2008]]. {{Cita libro|autore= Roberto Pazzi|titolo= L'erede|anno= 2002|città= Milano|editore= Frassinelli|edizione= Narrativa|pagine= p. 215|ISBN= 8876846972}}</ref>) al suo successore, mentre sente venirgli meno le forze e approssimarsi il momento della morte.
 
Tra i vari temi toccati, ci sono gli incontri con personalità che l'hanno toccato particolarmente, come un anziano [[bonzo|monaco]] [[buddhista]] [[thailandia|thailandese]], il [[Tenzin Gyatso|Dalai Lama]] e [[Madre Teresa di Calcutta]], i rapporti con la modernità, i [[mezzi di comunicazione]], il sesso femminile, i potenti della terra. Progetta un'ultima fuga di soppiatto dal [[Vaticano]] con la collaborazione del suo segretario monsignor Windischgraetz, ma poi vi rinuncia.
 
Tra gli ultimi atti che vengono citati vi sono l'incontro col confessore Calligari, abate di [[Basilica di San Paolo fuori le mura|San Paolo fuori le mura]], deceduto poco tempo dopo, e l'indizione di un nuovo [[concistoro]] per riempire i posti vacanti del [[collegio cardinalizio]] in vista del nuovo [[conclave]].
 
==Collegamenti con altre opere==
I cardinali Veronelli, Ugamwa e Stelypin, citati nel presente romanzo, appaiono come personaggi anche in ''[[Conclave (romanzo)|Conclave]]'', dello stesso autore. Poiché in ''Conclave'', pubblicato precedentemente, sono narrati eventi successivi (per l'appunto il [[conclave]] per l'elezione del nuovo papa), ''L'erede'' si configura come un suo prologo, malgrado vi siano differenze soprattutto dal punto di vista stilistico, con l'assenza degli elementi grotteschi e satirici di cui ''Conclave'' è impregnato.
 
==Edizioni==
* {{Cita libro
|autore= [[Roberto Pazzi]]
|titolo= L'erede
|anno= 2002
|città= Milano
|editore= [[Frassinelli]]
|edizione= Narrativa
|pagine= pp. 266
|ISBN= 8876846972
}}
* {{Cita libro
|autore= [[Roberto Pazzi]]
|titolo= L'erede
|anno= 2013
|città= Milano
|editore= [[Bompiani]]
|edizione= Tascabili Bompiani n°1244
|pagine= pp. 236
|ISBN= 9788845274275
}}
 
==Note==
<references />
 
{{portale|letteratura}}
3 614

contributi