Differenze tra le versioni di "Felice Laudadio"

inserimento note e nomi
(inserimento note e nomi)
{{W|giornalisti|agosto 2017 }}
{{F|giornalisti italiani|novembre 2016}}
{{Bio
È dal 6 dicembre [[2016]] il presidente della Fondazione [[Centro Sperimentale di Cinematografia]] di Roma che governa la [[Scuola nazionale di cinema]] e la [[Cineteca Nazionale]]<ref>{{Cita web|url=http://www.ansa.it/puglia/notizie/2016/12/13/laudadio-presidente-centro-sperimentale_efc556bf-dcc0-4da7-8fdd-75faaa6ca85a.html|titolo=Laudadio presidente Centro Sperimentale}}</ref>.
 
È stato poi amministratore delegato dell'[[Istituto Luce]] s.p.a. nel [[1994]]<ref>{{Cita news|autore=Grassi Giovanna|titolo=Grido d'allarme del cinema italiano, ma l'Istituto Luce sfodera i suoi assi|pubblicazione=Corriere della Sera|data=7/05/1994}}</ref> e presidente di [[Cinecittà]] Holding s.p.a. dal [[1999]] al [[2002]]<ref>{{Cita news|autore=Cappelli Valerio|titolo="La mia Cinecittà"|pubblicazione=Corriere della Sera|data=17/12/1999}}</ref>. È stato impegnato nella creazione in Puglia di un [[Polo del cinema e dell'audiovisivo digitali]]<ref>{{Cita news|autore=Di Giacomo Antonio|titolo=E a Mola nasce il Polo del digitale|pubblicazione=La Repubblica|data=4/06/2007}}</ref>, dopo aver condotto a [[Cinecittà]], a cominciare dal [[2000]], una serie di laboratori pionieristici sul cinema digitale (i cosiddetti "Martedì di Cinecittà"<ref>{{Cita web|url=http://www.kinematrix.net/testi/cinecitt%E0_2.htm|titolo=I Martedì di Cinecittà. Chiusura del primo anno}}</ref>) insieme a [[David Bush]]<ref>{{Cita web|url=http://www.davidbush.eu/David_Bush/David_Bushs_Biography.html|titolo=David Bush's Biography}}</ref>.
Nel 1971 ha sottoscritto la [[Lettera aperta a L'Espresso sul caso Pinelli|lettera aperta a L'Espresso]] contro il commissario [[Luigi Calabresi]].
 
È stato poi amministratore delegato dell'[[Istituto Luce]] s.p.a. nel [[1994]]<ref>{{Cita news|autore=Grassi Giovanna|titolo=Grido d'allarme del cinema italiano, ma l'Istituto Luce sfodera i suoi assi|pubblicazione=Corriere della Sera|data=7/05/1994}}</ref> e presidente di [[Cinecittà]] Holding s.p.a. dal [[1999]] al [[2002]]<ref>{{Cita news|autore=Cappelli Valerio|titolo="La mia Cinecittà"|pubblicazione=Corriere della Sera|data=17/12/1999}}</ref>. È stato impegnato nella creazione in Puglia di un [[Polo del cinema e dell'audiovisivo digitali]]<ref>{{Cita news|autore=Di Giacomo Antonio|titolo=E a Mola nasce il Polo del digitale|pubblicazione=La Repubblica|data=4/06/2007}}</ref>, dopo aver condotto a [[Cinecittà]], a cominciare dal [[2000]], una serie di laboratori pionieristici sul cinema digitale (i cosiddetti "Martedì di Cinecittà"<ref>{{Cita web|url=http://www.kinematrix.net/testi/cinecitt%E0_2.htm|titolo=I Martedì di Cinecittà. Chiusura del primo anno}}</ref>) insieme a [[David Bush]]<ref>{{Cita web|url=http://www.davidbush.eu/David_Bush/David_Bushs_Biography.html|titolo=David Bush's Biography}}</ref>.
 
Fondatore e direttore del [[MystFest]] ([[1979]]-[[1986]])<ref>{{Cita news|autore=Kezich Tullio|titolo=Basi segrete e ghiacciai il giallo viene dal freddo|pubblicazione=La Repubblica|data=5.07.1985}}</ref>, del festival [[EuropaCinema]] (1984-2009)<ref>{{Cita news|autore=Kezich Tullio|titolo=EuropaCinema alla sua prima edizione. Arte e botteghino forse più vicini|pubblicazione=La Repubblica|data=25/09/1984}}</ref>, del [[Premio Solinas]] per la migliore sceneggiatura (1985-1993)<ref>{{Cita news|autore=Fusco Maria Pia|titolo=Per ricordare Solinas sabato il premio a La Maddalena|pubblicazione=La Repubblica|data=27/05/1986}}</ref>, del [[Premio Fellini]]<ref>{{Cita web|url=http://trovacinema.repubblica.it/news/dettaglio/da-fellini-a-bergman-un-premio-per-due-maestri/284721/|titolo=Da Fellini a Bergman: un premio per due Maestri}}</ref>, del festival [[Per il cinema italiano]]<ref>{{Cita web|url=http://www.corriere.it/foto-gallery/spettacoli/16_giugno_18/gallery-taormina-film-fest-sandali-082a5042-355a-11e6-8ef0-3c2327086418.shtml|titolo=TaorminaFilmFest: Il cinema italiano e non solo riunito al Teatro Greco}}</ref>, delle Settimane del cinema italiano in America Latina (1983-1989), dell'[[ItaliaFilmFest]]<ref>{{Cita web|url=http://www.cinemadelsilenzio.it/index.php?mod=news&id=1320|titolo=Consegnati a Taormina i Premi dell'ItaliaFilmFest}}</ref>. Dal [[1990]] al [[1996]] ha coordinato la sezione europea del [[Palm Springs International Film Festival]] in [[California]]<ref>{{Cita web|url=http://archivio.agi.it/articolo/05a2f333382a4833ebc0869837bd621a_19910107_europacinema-in-trasferta-al-festival-di-palm-springs/?query=europacinema|titolo=EuropaCinema in trasferta al Festival di Palm Springs}}</ref>, una delle più prestigiose manifestazioni cinematografiche degli [[Stati Uniti|Stati Uniti d'America]].
È l'ideatore e il direttore del [[Bif&st]]-[[Bari International Film Festival]] (da lui fondato a Bari nel gennaio [[2010]]<ref>{{Cita news|autore=Di Giacomo Antonio|titolo=L'evento Festival del cinema, tutto pronto a Bari. I nomi cult internazionali|pubblicazione=La Repubblica|data=5/09/2009}}</ref> dopo un'edizione zero svoltasi nel gennaio [[2009]]<ref>{{Cita news|autore=Cappelli Valerio|titolo=Felice Laudadio direttore. Nasce a Bari un altro festival del cinema|pubblicazione=Corriere della Sera|data=18/12/2008}}</ref>) per il quale ha realizzato dal 2009 a oggi "Lezioni di cinema" tenute da personalità della settima arte.
 
Per il [[Bari International Film Festival|Bif&st]] ha curato la pubblicazione del volume "[[Ettore Scola]]. Un tributo", con il sostegno di [[Siae|SIAE]]. Ha realizzato vaste retrospettive e tributi per [[EuropaCinema]] dedicati fra gli altri a [[Michelangelo Antonioni]], [[Ingmar Bergman]], [[Tengiz Evgen'evič Abuladze|Tengiz Abuladze]], [[Vittorio De Sica]], [[Rafael Azcona]], [[Gérard Brach]], [[Jean-Claude Carrière]], [[Franco Cristaldi]], [[Mario Cecchi Gori]], [[Suso Cecchi D'Amico]], [[Carl Theodor Dreyer]], [[Herbert Achternbusch]], [[Sergio Citti]], [[Franco Solinas (sceneggiatore)|Franco Solinas]], [[Mario Monicelli]], [[Harold Pinter]], [[Jorge Semprún]], [[Wim Wenders]], [[Stefania Sandrelli]], [[Vasco Pratolini]], [[Armando Trovajoli]], [[Cesare Zavattini]], [[Paolo Virzì]]. E per il [[Bari International Film Festival|Bif&st]]: [[Ettore Scola]], [[Tonino Guerra]], [[Valerio De Paolis]], [[Richard Borg]], [[Domenico Procacci]], [[Ennio De Concini]], [[Elio Petri|Elio Petri,]] [[Dante Ferretti]], [[Mariangela Melato]], [[Adriano Celentano]], [[Orazio Costa]], [[Giuseppe Tornatore]], [[Gian Maria Volonté]], [[Carmelo Bene]], [[Federico Fellini]], [[Alberto Sordi]], [[Francesco Rosi]], [[Cecilia Mangini]], [[Fritz Lang]], [[Marcello Mastroianni]], [[Fanny Ardant]], [[Dino Risi]] e [[Vittorio Gassman]].
 
Nel [[2015]] il presidente della [[Puglia|Regione Puglia]]<ref>{{Cita web|url=http://beta.regione.puglia.it/web/pressregione/news?p_p_auth=a9VasOIH&p_p_id=56_INSTANCE_4M6hvfSkAcNP&p_p_lifecycle=0&p_p_state=normal&p_p_mode=view&p_p_col_id=column-2&p_p_col_count=1&_56_INSTANCE_4M6hvfSkAcNP_articleId=6682965&_56_INSTANCE_4M6hvfSkAcNP_groupId=3728079&_56_INSTANCE_4M6hvfSkAcNP_version=1.0&_56_INSTANCE_4M6hvfSkAcNP_categoryName=Bif%26amp%3Bst.+Riconferma+di+Laudadio+per+prossime+5+edizioni|titolo=Bif&st. Riconferma di Laudadio per prossime 5 edizioni}}</ref> lo ha riconfermato nell'incarico di direttore artistico del [[Bari International Film Festival|Bif&st]] fino al [[2020]]<ref>{{Cita news|autore=Redazione|titolo=Cinema. Emiliano conferma Laudadio al Bif&st per 5 anni|pubblicazione=La Repubblica|data=18/12/2015}}</ref>.
 
=== Giornalista e scrittore ===
Giornalista professionista dal [[1977]] (e pubblicista dal [[1969]]) è stato inviato culturale, responsabile delle pagine degli spettacoli e critico televisivo, cinematografico e teatrale de [[l'Unità]] dal [[1974]] al [[1980]], poi collaboratore fino al [[1983]] dello stesso quotidiano, di [[Rinascita (rivista)|Rinascita]] e di [[Paese Sera]]. Ha diretto le riviste ''Classe, Script'' e i dieci numeri del trimestrale ''Cinecittà''. È il direttore responsabile della rivista di cinema [[Bianco e Nero (rivista)|Bianco e Nero]], edita dal [[Centro sperimentale di cinematografia|Centro Sperimentale di Cinematografia]], e collabora saltuariamente con i quotidiani ''[[La Repubblica (quotidiano)|La Repubblica]]/[[Bari]]'' e ''[[Corriere della Sera]]/[[Corriere del Mezzogiorno]]''. {{Citazione necessaria | È membro onorario della [[FIPRESCI]] (Fédération Internationale de la Presse Cinématographique)<ref>{{Cita web|url=http://www.fipresci.org/festival-reports/2015/bari|titolo=}}</ref>, componente della [[European Film Academy]]<ref>{{Cita web|url=https://www.europeanfilmacademy.org/Presentation.presentation.0.html?&no_cache=1&uid=1330|titolo=Fipresci Members}}</ref> e dell'Accademia del cinema italiano<ref>{{Cita web|url=http://www.daviddidonatello.it/accademia/giurati-accademia-del-cinema-italiano.php|titolo=Giurati/Accademici}}.</ref>
 
Ha pubblicato il volume ''[[Fare festival]]'' ([[1996]]) e il romanzo ''[[Il colore del sangue]]'' ([[2005]]).
 
== Curiosità ==
È fratello del regista [[Francesco Laudadio]], prematuramente scomparso nel [[2005]], {{Citazione necessaria | in memoria del quale è stata creata l'associazione culturale "Fondazione Francesco Laudadio"<ref>{{Cita web|url=http://www.por.regione.puglia.it/web/guest/web/files/mediterraneo/La_Regione_Puglia_promuove_lil_progetto_presentato.doc.|titolo=Regione Puglia}}</ref>.
 
Ha partecipato ad un episodio della serie TV ''[[Le cercle du cinéma]]'' ([[1997]]) e ai documentari ''[[Il falso bugiardo]]'' ([[2008]]) di [[Claudio Costa (regista)|Claudio Costa]], dedicato allo sceneggiatore [[Luciano Vincenzoni]], ''[[Diversamente giovane]]'' ([[2011]]), dedicato a [[Giovanna Cau]], la leggendaria avvocatessa delle più grandi personalità del cinema italiano del dopoguerra, e ''[[Quattro volte vent'anni]]'' ([[2012]]), dedicato a [[Giuliano Montaldo]], entrambi diretti da [[Marco Spagnoli]], del quale ha prodotto per il [[Bif&st]] il documentario ''[[Unico: Francesco Rosi racconta Gian Maria Volonté]]''. Nel [[2013]] ha realizzato una videointervista con [[Andrea Camilleri]] dedicata alla figura e all'opera di uno dei massimi formatori di attori, [[Orazio Costa]], dal titolo ''A cavallo di un cavillo''.
 
{{Citazione necessaria |Per i "[[Percorsi di cinema]]. Incontri con i Maestri" organizzati alla Casa del Cinema di Roma dall'ANAC - la storica Associazione Nazionale Autori Cinematografici - ha condotto una serie di incontri con registi quali Marco Bellocchio, Bernardo Bertolucci, Francesco Rosi, Ettore Scola, Paolo Virzì<ref>{{Cita web|url=http://www.anac-autori.it/online/category/percorsi-di-cinema-casa-del-cinema/|titolo=Incontri con i Maestri}}</ref>, qui consultabili.
 
http://www.anac-autori.it/online/francesco-rosi-racconte-il-caso-mattei/ [[Francesco Rosi]] racconta "[[Il caso Mattei]]", 6 dicembre 2004
96

contributi