Differenze tra le versioni di "Etica della scienza"

m
Correzioni
m (Correzioni)
 
Gli aspetti etici della scienza sono indagati anche da [[Ferdinand Gonseth]].<br>
:{{citazione|Gonseth ribadisce dunque il carattere intrinsecamente aperto, progressivo e mobile della ricerca scientifica... la comunità dei ricercatori non costituisce affatto un ambiente omogeneo, dominato da un unico <<«paradigma>>» (à la Kuhn), poiché, in realtà, i diversi orizzonti di realtà, tipici delle differenti discipline, si contaminano continuamente, dando vita ad una singolare <<«dialettica>>» di crescita per approssimazioni successive, che rinvia nuovamente all'apertura dell'esperienza scientifica."|Mario Dal Pra, ''Storia della filosofia''<ref>Mario Dal Pra, ''Storia della filosofia'', Volume 11, pag.1229</ref>}}
:"Gonseth ribadisce dunque il carattere intrinsecamente aperto, progressivo e mobile della ricerca scientifica...
:la comunità dei ricercatori non costituisce affatto un ambiente omogeneo, dominato da un unico <<paradigma>> (à la Kuhn), poiché, in realtà, i diversi orizzonti di realtà, tipici delle differenti discipline, si contaminano continuamente, dando vita ad una singolare <<dialettica>> di crescita per approssimazioni successive, che rinvia nuovamente all'apertura dell'esperienza scientifica."<ref>Mario Dal Pra, ''Storia della filosofia'', Volume 11, pag.1229</ref>
 
Questi aspetti etici, secondo [[Riccardo Campa]], sono da inquadrare all'interno dell'[[Etica della scienza pura|etica della scienza pura]].
 
Un altro aspetto dell'etica della scienza è più legato all'applicazione della scienza (con le sue ricadute tecnologiche) ed alle conseguenze sociali dell'uso della scienza.
 
== Etica applicata alla scienza ==
Premesso il richiamarsi agli studi e dibattiti di [[Filosofia della scienza|filosofia della scienza]], l'etica applicata fa la comparsa all'inizio degli anni '70 con l'intento di promuovere una riflessione etica non di tipo generale o fondamentale, ma strettamente agganciata alle problematiche particolari, per tenere testa allo sviluppo tecnologico e scientifico, sforzandosi d'integrare la propria competenza con l'acquisizione di nozioni e dati che provengono dalle scienze naturali, biologiche, sociali ecc.
“Lo studio sistematico del comportamento umano nel campo delle scienze della vita e della salute, in quanto questo comportamento è esaminato alla luce di valori e principi morali”.
 
614

contributi